Ti Press
CANTONE
27.05.2020 - 11:010

Altissima tensione per un futuro più sicuro

Swissgrid ha inoltrato la domanda di costruzione per una linea da Airolo a Lavorgo

In questo modo le centrali idroelettriche ticinesi non saranno più soggette a limitazione della produzione

AIROLO - Swissgrid vuole aumentare la capacità delle linee ad altissima tensione tra le sottostazioni ticinesi di Airolo e Lavorgo. Il progetto è parte della «Rete Strategica 2025» e prevede una linea aerea 380 kV. L'attuale linea 220 kV tra Airolo e Lavorgo sarà smantellata dopo l'entrata in servizio del nuovo collegamento. È la prima volta, in Svizzera, che un progetto di ampliamento della rete è stato seguito in così stretta collaborazione con il Cantone.

La nuova linea tra Airolo e Lavorgo fa parte della «Rete Strategica 2025» di Swissgrid e migliorerà la capacità di trasporto e la sicurezza dell'approvvigionamento elettrico in Ticino e in tutta la Svizzera. Grazie alla nuova linea aerea e al successivo ammodernamento delle linee in Vallemaggia, le centrali idroelettriche ticinesi non saranno più soggette a limitazione della produzione. Sui nuovi tralicci tra Airolo e Lavorgo sarà inserita anche una linea da 132 kV delle FFS, che servirà per l'approvvigionamento e la sicurezza operativa di AlpTransit Gottardo. Con l’inoltro della domanda di costruzione all'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte (ESTI) inizia ora l'ordinaria procedura di approvazione dei piani.

Collaborazione con il Cantone, AET e le FFS - È la prima volta, in Svizzera, che un progetto di ampliamento della rete è stato sviluppato in stretta collaborazione con il Cantone. Nel 2013 è stato infatti avviato su iniziativa del Cantone lo «Studio Generale reti ad alta e altissima tensione in Ticino» in collaborazione con Swissgrid, FFS e AET. Questo studio prende in considerazione gli aspetti della pianificazione territoriale e i requisiti per la sicurezza dell'approvvigionamento elettrico. Nella prima tappa dello studio (Leventina e Vallemaggia) è stata trovata una soluzione che consentirà lo smantellamento di oltre 60 chilometri di linee aeree, non appena saranno messi in funzione i relativi elementi di rete (linee Airolo – Lavorgo e All’Acqua – Magadino).

Nuovo tracciato lontano dai nuclei abitati - Il progetto prevede la costruzione di una nuova linea aerea della lunghezza di 23 km sulla sponda destra del fiume Ticino, ovvero la zona più in ombra della valle. Il tracciato è stato definito in collaborazione con Comuni e Patriziati grazie a diversi sopralluoghi che hanno permesso di definire la futura posizione dei pali nel modo meno invasivo possibile. Una volta in funzione la nuova linea sarà possibile smantellare l’attuale elettrodotto Swissgrid che passa vicino a nuclei abitati, mentre con la messa in funzione delle nuove linee in Vallemaggia, prevista a partire dal 2035, sarà possibile smantellare la linea del Campolungo (Lavorgo -- Peccia).

Quale misura di compensazione verrà parzialmente interrata la linea 50 kV di AET nei Comuni di Quinto, Prato Leventina e Faido. Il progetto si inserisce in un più ampio collegamento in costruzione tra Chippis (Vallese) e Lavorgo (Ticino). L’investimento totale della tratta Airolo – Lavorgo è di CHF 82 Mio.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 06:38:48 | 91.208.130.89