Screenshot
CANTONE
03.04.2020 - 18:310

Christa Rigozzi e Petkovic: «Non è il momento di venire in Ticino»

Due testimonial d’eccezione, e un volantino, spiegano ai confederati perché per Pasqua è meglio restare a casa

BELLINZONA - S’avvicina la Pasqua e cresce il timore per una calata, fosse anche minima, di turisti al sud delle Alpi. Per scongiurare questa eventualità lo Stato maggiore cantonale di Condotta (Smcc), allo scopo di limitare la diffusione del Covid, raccomanda caldamente ai nostri concittadini di fuori cantone, durante le vacanze di Pasqua 2020 e fino a nuovo avviso, di: Non recarsi in Ticino; Non soggiornare in Ticino (in alberghi, abitazioni secondarie, campeggi, camper, roulotte, ecc.); Non svolgere attività ricreative o sportive in Ticino

Una raccomandazione, sottolinea lo Smcc, che è valida su tutto il suolo cantonale, incluse le valli e le zone discoste o di montagna, per qualsiasi genere di attività non urgente e non derogabile. Al fine di veicolare questo importante messaggio, è stato realizzato un volantino apposito in italiano e tedesco, condiviso con Ticino Turismo, che verrà distribuito dalla polizia sul territorio cantonale e fuori cantone. 

In questo messaggio, oltre alle raccomandazioni di comportamento, si ringraziano i visitatori per la comprensione e la collaborazione, ribadendo che il Ticino sarà felice di accogliere tutti nuovamente presto, una volta rientrata l’emergenza.

Questo messaggio sarà veicolato oltre Gottardo anche grazie a dei videomessaggi di due volti noti a livello nazionale, Christa Rigozzi e Vladimir Petkovic, che hanno prestato il proprio volto a questa importante campagna di sensibilizzazione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-08 15:53:20 | 91.208.130.86