Tipress
+ 2
MANNO
27.01.2019 - 22:100

Una casa stregata conquista il Global Game Jam ticinese

Si è conclusa poco fa la quarantotto ore per la creazione di un videogame. Una ventina di partecipanti alla SUPSI di Manno

MANNO - Creare un videogame in quarantotto ore? Lo hanno fatto anche quest’anno le migliaia di persone che questo weekend (dalle 17 di venerdì alle 17 di oggi) hanno partecipato al Global Game Jam. Una ventina di loro si trovava in Ticino, negli spazi della SUPSI di Manno, dove per l’occasione sono nati quattro videogiochi sul tema della “casa” - come previsto dall’edizione 2019 dell’evento. La distinzione ticinese è andata al game “Wendy House”, ambientato all’interno di una casa stregata.

«Tutti quanti si sono superati» sottolineano gli organizzatori, segnalando anche gli altri giochi made in Ticino, che si basano sul trasloco, sulla perdita della casa e sullo stare lontani da casa.

Il principale scopo dell’evento è comunque quello di permettere agli appassionati di allacciare nuovi contatti. «Un obiettivo raggiunto alla grande» ci dicono ancora gli organizzatori.

In Ticino l’evento ha avuto luogo per la terza volta grazie alla collaborazione tra la Swiss Game Developers Association, il Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI e ated-ICT Ticino.

Tipress
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-22 02:15:06 | 91.208.130.85