ULTIME NOTIZIE Ticino
BELLINZONA
27 min
Cassa pensioni dei dipendenti comunali: «I nodi vengono al pettine»
BELLINZONA
42 min
In Italia era ricercato, in Ticino prendeva l’assistenza
CANOBBIO
1 ora
Un anno di lavori per la nuova pista ciclabile
MELIDE
2 ore
«Io, donna non vedente, cerco qualcuno che venga in tandem con me»
LUGANO
3 ore
Tokyo? No, Lugano all'ora di punta
LUGANO
3 ore
"Opera per tutti" e "Tristar Triathlon Lugano", chiuse alcune strade
SANT’ANTONINO
3 ore
Prezzi italiani in Ticino: «Il test sta dando buoni frutti»
CANTONE / GRIGIONI
13 ore
Il Passo del Lucomagno è stato riaperto
CANTONE
14 ore
Un futuro più digitale per la SUPSI
LUGANO
15 ore
Quando vivevamo senza fili
LUGANO
15 ore
LAC: cibo, bevande e pulizie cambiano mano
LUGANO
16 ore
Tamponamento a Lugano Sud ed il traffico va in tilt
CAPRIASCA
16 ore
Cade da un muretto, interviene la Rega
CANTONE
16 ore
Approvvigionamento dell'acqua, una nuova ordinanza in caso di penuria
CAMPIONE D'ITALIA
16 ore
«I debiti di Campione li paghi l'Italia»
LUGANO
08.05.2018 - 12:380
Aggiornamento : 17.05.2018 - 09:22

«Lugano è la città più sicura della Svizzera»

La Polizia comunale ha presentato i dati 2017: meno reati contro il patrimonio e la libertà personale, aumenta la violenza domestica

LUGANO - Per il terzo anno consecutivo Lugano si posiziona in testa alle principali città svizzere in quanto a sicurezza. È quanto emerge dai dati d'attività 2017 della Polizia comunale, presentati questa mattina in conferenza stampa dal comandante Roberto Torrente. Un grado di sicurezza che «il Municipio intende mantenere nei confronti dei cittadini e di chi visita la città» secondo il capo Dicastero sicurezza e spazi urbani Michele Bertini.

Incremento dell'attività - Nel 2017 la Comunale ha compiuto più interventi con un'attività molto intensa. Ci sono stati «più controlli di persone, più operazioni di polizia in generale». La centrale ha ricevuto una media di 461 chiamate al giorno. Sono diminuiti i reati contro il patrimonio (-10%), come pure quelli legati alla libertà personale (-9%). I reati contro la vita e l'integrità della persona sono leggermente aumentati (14%, con 236 reati nel 2017). «Quello che preoccupa di più - ha commentato il comandante Torrente - è l'aumento dei reati legati all'integrità sessuale (+15%), compresi gli atti con fanciulli e la pedopornografia». Reati che vengono compiuti all'interno delle mura domestiche e per cui «non è sempre facile intervenire».

Aumenta la violenza in casa - La violenza domestica è in crescita, anche a Lugano, con un incremento del 24% (+9% a livello regionale e +14% nel cantone). «Abbiamo un 75% di liti tra coniugi o ex coniugi - sottolinea Torrente -, quindi tra persone che si conoscono. Nel 69% dei casi a livello cantonale la coppia è formata da almeno uno straniero».

Il forte lavoro svolto nell'ambito della prevenzione contro i furti - con distribuzione dei volantini a tutti i fuochi - ha portato i suoi risultati, con una diminuzione del 39%. Aumentano anche le persone controllate (+20%) e quelle fermate (+12,5%). Sono stati 43 i casi di violenza contro le autorità (+7%). Il comandante ha quindi espresso «una certa insoddisfazione» nei confronti delle pene proposte in questi casi: «Si era partiti da una pena minima di 3 mesi, scesa poi a 5 giorni e ancora a 3 giorni. L'attuale proposta federale di aumento delle aliquote per chi è violento contro gli agenti non soddisfa la polizia».

Più controlli, meno infrazioni - Anche i controlli della circolazione sono aumentati (+18% e +28,5% i veicoli controllati). «Abbiamo avuto un incremento del 10% nell'ambito dei controlli di velocità, ma le infrazioni sono rimaste stabili (8,11%)». Il problema persiste nelle zone con limite a 30 km/h, ma «il lavoro di prevenzione è ottimale». Le verifiche del tasso alcolemico sono state aumentate del 52%, e il tasso massimo registrato è stato dell'1,58 per mille.

Sono diminuiti del 5,8% gli incidenti (che l'anno scorso erano già calati del 15%). Più della metà sono stati trattati dalla Polizia comunale.

182 multe per lo spinello - Sono aumentate le inchieste nell'ambito degli stupefacenti, «grazie al potenziamento dell'attività specialistica». Nel 2017 sono state controllate 660 persone, di cui il 63% erano svizzeri, il 35% stranieri e solo il 2% richiedenti d'asilo. Sono 182 le multe inflitte per canapa.

4 svizzeri per elemosina - I reati di accattonaggio, secondo i dati 2017, sono in forte diminuzione (-34%). «Lugano è stato il primo a formare un gruppo specializzato, che lavora in modo coordinato con la polizia cantonale - precisa Torrente -. Diminuiscono così gli interventi e le persone fermate». Sono state 362 le persone controllate nel 2017, di cui 271 (-45%) sono state fermate. «Di nuovo al primo posto ci sono persone provenienti dalla Romania. Seguono il Bangladesh e la Spagna». Ma il comandante fa notare un dato "curioso": «Ci sono anche gli svizzeri in questa classifica: in 4 casi nel 2017 dei cittadini elvetici chiedevano l'elemosina». Ci sono persone che in un anno sono state fermate fino a 13 volte: «Ci insegna che dobbiamo migliorare per avere un contatto più diretto con la magistratura», fa notare Torrente.

Niente burqa - Sono 20 i casi di contravvenzioni per dissimulazione del volto. «Non abbiamo avuto casi di burqa», ma solo di niqab (16), chador (1) e anche passamontagna per motivi di sport (3). 

Sono stati 117 gli appartamenti controllati (+58%) nell'ambito dell'operazione "Bluesky" legati alla prostitutzione: 9 gli appartamenti ripristinati (-47%) e 40 i rapporti di segnalazione (-60%). «Abbiamo specializzato dei gruppi all'interno della polizia che lavorano con altri servizi dell'amministrazione, come il controllo abitanti, che ci consentono di tenere la situazione sotto contollo», ha precisato Torrente.

«La polizia vuole stabilità» - Il capo Dicastero sicurezza e spazi urbani Michele Bertini ha espresso soddisfazione per l'attività della Polizia comunale, senza dimenticare il discorso relativo al potenziamento degli effettivi: «Il Dipartimento sta raccogliendo informazioni e maturerà un documento all'indirizzo del parlamento sul futuro assetto delle polizie. Siamo in un momento di consultazione. Oggi quello che noi vorremmo è stabilità, una certezza del diritto, sapere con chi e come dobbiamo collaborare. E vogliamo dei parnter forti sul territorio».

A proposito del credito da 5 milioni di franchi chiesto per investire nell'ambito della tecnologia, Bertini ha precisato: «Non si tratta solo di videosorveglianza, a cui verranno destinati 420'000 franchi. Il credito serve per dotarsi di sistemi moderni che ci permettano di fare dei "salti in avanti" e ci aiutino a migliorare in sicurezza ed efficienza, come la geolocalizzazione live delle pattuglie per evitare sovrapposizioni oppure perdite di tempo in reattività d'intervento». Equiparati gli stipendi tra agenti della Comunale e della Cantone, ora l'obiettivo è di «equiparare anche i compiti».

Commenti
 
Tato50 1 anno fa su tio
Da quello che si è visto di cosa poteva capitare a Bellinzona, penso che di città "più sicure" non ne esistano più. Mi sta bene che Lugano sia la città più sicura, ma l'imponderale è sempre dietro l'angolo ed è un attimo finire in fondo alla classifica.
Carlo Aiele 1 anno fa su fb
Nessuno ha piu soldi per uscire e dunque sta a casa... 2 mesi fa mica ci son stati 3 accoltellamnti in 2 fine settimana?
Erica Gobbi 1 anno fa su fb
Federico Velardi
Jasmine Hildebrand 1 anno fa su fb
???
Jessie Brilli 1 anno fa su fb
Max per fortuna ci sei tu. Super Eroe del mio cuore. ???
Elena Bignone 1 anno fa su fb
Diciamo che da Lugano verso sud si , forse , ...
Tim Pušnik 1 anno fa su fb
Ma smettetela va??
Hannelore Lory 1 anno fa su fb
Roberto Bianchi 1 anno fa su fb
Per forza per fare un km ci vuole un’ora... ma dove cazzzo scappi..??
Elena Bignone 1 anno fa su fb
Quanta realtà ... per scappare i ladri in certi orari riuscirebbero solo a piedi ....!!! ???
Fiorella Borzi 1 anno fa su fb
Lugano sicura??? ???? ma andate a cagare va
Mariella Crimella 1 anno fa su fb
Complimenti!
Cri Sapo 1 anno fa su fb
Eugenietta Genio
Eugenietta Genio 1 anno fa su fb
Ahah ah ti ricordo che tempo fa ti spaventavi col citifono ?
Cri Sapo 1 anno fa su fb
Eugenietta Genio veroooo e la stazione da evitare come la peste ????
Gabriele Moroni 1 anno fa su fb
Alena Moris
Zaccaria Salmani 1 anno fa su fb
Come a Milano
Andrea Pettineo 1 anno fa su fb
Gabriele Moroni
Franz Boni 1 anno fa su fb
???
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
Piu sicura un para de ball
Afeni Liotta 1 anno fa su fb
A posto siamo
Kris Rodrigues 1 anno fa su fb
Piu sicura??? Hummm non lo so?
Marcello Lisi 1 anno fa su fb
Quante cazzate
limortaccituoi 1 anno fa su tio
"Il termine post-verità, traduzione dell'inglese post-truth, indica quella condizione secondo cui, in una discussione relativa a un fatto o una notizia, la verità viene considerata una questione di secondaria importanza." Wikipedia
limortaccituoi 1 anno fa su tio
@limortaccituoi (riferito al commento di Cleofe la complottara qui sotto)
Sinue Bernasconi 1 anno fa su fb
... non per le donne ???
Dunja Gradi 1 anno fa su fb
Appunto...ho qualche dubbio anche io
Angela Scarpellini-Bernasconi 1 anno fa su fb
E speriamo che tale rimanga
Cleofe 1 anno fa su tio
queste notizie sono tutte balle. Come quando dicono che le rapine sono diminuite, che i furti sono diminuiti, che i disoccupati sono diminuiti, che i prezzi sono diminuiti.... bla bla bla...
Tato50 1 anno fa su tio
@Cleofe Concordo perché le ritengo anch'io mezze verità che forse hanno uno scopo ben preciso ! Era come quando il Blik diceva di non andare in Ticino per Pasqua perché c'era brutto tempo; peccato che il sole spaccava i sassi ;-)
Luca Bonanomi 1 anno fa su fb
Quindi quei pagliacci che descrivevano la città come un far west per farsi votare contavano balle....
Adriana Ismaili 1 anno fa su fb
Max Masucci ogni tanto fai qualcosa di utile per questa comunità!??
Mark Grujic Jkd 1 anno fa su fb
Più sicura per limite sulle strade ??
Daniel Tishchenko 1 anno fa su fb
Città più a destra città più sicura! Città più a sinistra città più pericolosa!
Emanuele Ganser 1 anno fa su fb
“Nel 69% dei casi le coppie sono formate da almeno uno straniero”
Laila Berger 1 anno fa su fb
Concordo!
Roberta Biava 1 anno fa su fb
Emanuele Ganser è infatti più probabile per le donne straniere di diventare vittime di violenza.
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-18 09:41:40 | 91.208.130.85