Cerca e trova immobili

SVIZZERACroissant e prodotti da forno: dal 1° febbraio 2024 obbligatoria l'indicazione di provenienza

08.12.23 - 20:10
Il Consiglio federale introduce nuove regole nel diritto alimentare
Foto Deposit
Croissant e prodotti da forno: dal 1° febbraio 2024 obbligatoria l'indicazione di provenienza
Il Consiglio federale introduce nuove regole nel diritto alimentare

BERNA - Dal 1° febbraio 2024 in Svizzera si applicheranno nuove regole in materia di diritto alimentare. Ad esempio, in futuro i punti vendita dovranno indicare per iscritto la provenienza dei prodotti da forno nella vendita sfusa. Inoltre, la Confederazione introduce valori massimi per i residui di prodotti chimici PFAS nelle derrate alimentari. Sono previste nuove regole anche per evitare gli sprechi alimentari. Stretta anche sui colori per tatuaggi. Sono alcune delle misure decise oggi dal Consiglio federale.

Dichiarazione della provenienza dei croissant e dei Berliner nella vendita sfusa - «I consumatori devono essere messi in grado di riconoscere più facilmente dove vengono prodotti il pane e i prodotti di panetteria fine venduti sfusi - si legge in una nota - di conseguenza, in futuro, le panetterie, i ristoranti e i rivenditori al dettaglio dovranno indicare il Paese di produzione per iscritto, anziché solo oralmente».

Valori massimi di PFAS nella carne, nel pesce e nelle uova - A causa del loro uso diffuso, ad esempio nelle materie plastiche, negli indumenti da pioggia o nelle schiume antincendio, queste sostanze chimiche artificiali possono finire nell'ambiente e quindi nella catena alimentare. Con la revisione del diritto alimentare, la Confederazione introduce valori massimi per i residui di PFAS nelle derrate alimentari, i quali corrispondono ai livelli massimi dell'UE e si applicano a uova, carne, alcune specie di pesce, crostacei e molluschi bivalvi.

Lotta allo spreco alimentare - La revisione crea anche un quadro giuridico per la ridistribuzione delle eccedenze alimentari, fornendo ai produttori e ai rivenditori al dettaglio linee guida chiare sulle misure da adottare prima di poter donare le derrate alimentari o cederle a organizzazioni caritatevoli. Così facendo si proteggono i consumatori e la certezza del diritto contribuisce a ridurre ulteriormente la quantità di cibo sprecato.

Rafforzare la protezione della salute per i colori per tatuaggi e i cosmetici - Il diritto alimentare disciplina anche i cosmetici e i colori per tatuaggi. «Con l'attuale revisione, la Svizzera adotta i valori massimi dell'UE per alcuni ingredienti nei colori per tatuaggi». in Svizzera vige ora una normativa più severa per quanto riguarda i conservanti contenuti nei colori. «La salute delle persone che desiderano farsi tatuare è così maggiormente protetta» scrive in una nota la cancelleria.
Per i cosmetici, l'attuale valore massimo per le furocumarine (1 mg/kg) in Svizzera si applica a tutti i prodotti che rimangono sulla pelle e sono esposti al sole. La legislazione svizzera è pertanto più severa di quella dell'UE, che prescrive valori massimi solo per le creme solari e i prodotti abbronzanti. «Il livello massimo si applica ora non solo ai cosmetici prodotti in Svizzera, ma anche a quelli importati. Questa modifica entrerà in vigore all'inizio del 2026. Le furocumarine sono sostanze vegetali fototossiche, vengono attivate dalla luce solare e possono quindi avere un effetto cancerogeno».

Uccisione di animali per la produzione di carne - Dal 2020, in Svizzera è possibile uccidere gli animali per la produzione di carne nell'azienda agricola o al pascolo. Per motivi di igiene alimentare, essi devono essere trasportati in un macello ed eviscerati entro 45 minuti dalla morte. Questo periodo viene esteso a 90 minuti. Così facendo, la sicurezza alimentare resta garantita e le uccisioni in azienda e al pascolo vengono agevolate, poiché vi è più tempo per la macellazione. Dal punto di vista della protezione degli animali, questo aspetto può essere considerato positivo, in quanto gli animali rimangono nel loro ambiente familiare fino alla morte, il che significa meno stress.

COMMENTI
 

Tracy 2 mesi fa su tio
È incredibile! Oggi lavorano tutti per il nostro benessere e la nostra salute😊Entro il 2030 saremmo tutti quanti in piena forma. Ringraziamo i nostri bene fattori e in primis l'UE. Grazie per tutto quello che state faccendo🙏🙏

Equalizer 2 mesi fa su tio
Una volta dicevo che la Svizzera si avvicinava sempre più alla DDR, oggi mi sembra che siamo in fase di sorpasso...

angelina 2 mesi fa su tio
chissà quanto pane dall'est

OrsoTI 2 mesi fa su tio
Risposta a angelina
I gipflel della romania:)😀😀

Hannoveraner 2 mesi fa su tio
Tutte c..te

Net21 2 mesi fa su tio
Ma se sti PFAS sono certificati come cancerogeni, perché diminuirli soltanto e non PROIBIRLI? 🤔
NOTIZIE PIÙ LETTE