20 min / Matthias Spicher
SVIZZERA
23.06.2021 - 11:540

Alcune norme della legge anti-terrorismo saranno introdotte in autunno

Dopo l'approvazione alle urne, il Consiglio federale ha posto in consultazione oggi la relativa ordinanza.

BERNA - Dopo l'approvazione popolare il 13 giugno scorso della Legge federale sulle misure di polizia per la lotta al terrorismo (MPT), alcune disposizioni relative alla cooperazione di polizia e alle indagini in incognito entreranno in vigore già in autunno. Oggi il Consiglio federale ha posto in consultazione la relativa ordinanza (OMPT).

In particolare verranno introdotti nuovi diritti d'accesso ai diversi sistemi (per esempio al sistema centrale d'informazione sulla migrazione SIMIC o al sistema di ricerca informatizzato di polizia RIPOL). Questi diritti sono già previsti dalla MPT. Con l'OMPT s'intende inoltre concretizzare a livello giuridico la possibilità di controllare, per mezzo della localizzazione tramite telefonia mobile, il rispetto delle misure pronunciate, indica una nota governativa odierna.

La procedura di consultazione terminerà il 14 ottobre 2021. Gran parte delle disposizioni della MPT e quindi anche dell'OMPT entreranno presumibilmente in vigore nella prima metà del 2022.

Parallelamente, per proteggere meglio la popolazione da atti terroristici, l'esecutivo intende porre in vigore già il primo ottobre 2021 due disposizioni della MPT che non necessitano di una concretizzazione a livello di ordinanza.

Da un lato, in futuro l'esecutivo avrà la facoltà di adottare e adeguare autonomamente gli accordi sulla cooperazione con autorità di polizia estere. Finora la conclusione di tali accordi richiedevano l'approvazione da parte del Parlamento, precisa la nota.

Dal primo ottobre, l'Ufficio federale di polizia (fedpol) sarà inoltre autorizzato a svolgere indagini in incognito su Internet e nei media elettronici al fine d'individuare tempestivamente reti di organizzazioni terroristiche e criminali. Questo adeguamento dei mezzi a disposizione del perseguimento penale tiene conto del fatto che tali organizzazioni si servono sempre più spesso del web e di strumenti digitali, precisa ancora la nota.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-26 16:18:19 | 91.208.130.85