KEYSTONE
Dall'inizio dell'anno, le 50 società più capitalizzate hanno perso in borsa un valore pari a 15 miliardi di franchi.
SVIZZERA / REGNO UNITO
10.08.2020 - 09:570

Le grandi aziende svizzere hanno perso 15 miliardi di capitalizzazione

Nel confronto internazionale, però, le aziende rossocrociate se la cavano abbastanza bene

LONDRA - La pandemia di coronavirus ha lasciato il segno sulle grandi aziende svizzere: dall'inizio dell'anno, le 50 società più capitalizzate hanno perso in Borsa un valore pari a 15 miliardi di franchi, ossia l'11%.

Nel confronto internazionale, la Svizzera se la cava abbastanza bene. Secondo il rapporto Switzerland 2020 della londinese Brand Finance, la capitalizzazione delle maggiori 500 società quotate al mondo è diminuito di 1000 miliardi di franchi a causa della pandemia.

In Svizzera, Nestlé rimane di gran lunga la società con maggiore capitalizzazione. Nonostante la pandemia, il gruppo con sede a Vevey (VD) è riuscito ad aumentare tale valore del 6% portandolo a 20,2 miliardi di franchi. Secondo Brand Finance, Nestlé sta registrando una forte crescita organica.

La maggiore crescita è stata fatta segnare da Sika. Il valore della società è progredito del 64% dall'inizio dell'anno, attestandosi a 1,4 miliardi di franchi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-26 19:19:14 | 91.208.130.87