Immobili
Veicoli
20 Minuten
Il luogo del ritrovamento.
BASILEA CAMPAGNA
25.05.2022 - 18:030
Aggiornamento : 20:42

Risolto il mistero del pollice mozzato

Il dito apparteneva a un operaio che se l'era reciso con una smerigliatrice.

Il macabro ritrovamento era avvenuto martedì 17 maggio nei pressi di un cassonetto dei rifiuti a Birsfelden.

LIESTAL - È stato risolto il giallo del pollice mozzato. Il dito, rinvenuto da una studentessa di 16 anni nel retro di un condominio con annesso ristorante e situato sulla Hardstrasse a Birsfelden (BL), apparteneva a un operaio. Lo ha precisato la polizia cantonale di Basilea Campagna, decretando la fine delle indagini sul macabro ritrovamento.

L'uomo, che si era reciso il pollice della mano destra mentre lo scorso 17 maggio stava compiendo alcuni lavori con una smerigliatrice, si è immediatamente recato in un ospedale della regione. Ed è proprio così che è partita l'indagine condotta dagli agenti basilesi, inizialmente conclusasi con un nulla di fatto. Poi oggi ecco giungere la svolta. Le informazioni raccolte in uno dei nosocomi sono infatti risultate false e l'identità del lavoratore senza pollice è stata svelata.

Sull'accaduto - conclude la Polizia - vi è ancora un'indagine in corso che dovrà chiarire sia l'infortunio sia il motivo per cui la prima ricerca abbia inizialmente dato un esito negativo.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-06-27 04:43:51 | 91.208.130.85