Immobili
Veicoli

NEUCHÂTEL86enne uccisa dal monossido, grave il marito di 91 anni

09.02.22 - 17:51
La fuga di gas, provocata probabilmente da un guasto tecnico, è avvenuta questa mattina in una villetta di Neuchâtel.
Polizia cantonale Neuchâtel (immagine illustativa)
NEUCHÂTEL
09.02.22 - 17:51
86enne uccisa dal monossido, grave il marito di 91 anni
La fuga di gas, provocata probabilmente da un guasto tecnico, è avvenuta questa mattina in una villetta di Neuchâtel.
La donna è deceduta sul posto, l'uomo è stato trasportato d'urgenza all'Ospedale universitario di Ginevra.

NEUCHÂTEL - Una donna di 86 anni è morta, con ogni probabilità in seguito a intossicazione da monossido di carbonio, oggi nella sua villa a Neuchâtel. Suo marito, di 91 anni, versa in gravi condizioni. È stato ricoverato con un elicottero della Guardia aerea svizzera di soccorso (Rega) all'ospedale universitario di Ginevra.

Lo indicano Ministero pubblico e polizia cantonale neocastellani in un comunicato, precisando che è la famiglia dei due coniugi ad aver lanciato l'allarme, stamani alle 9.10, dopo aver percepito odori sospetti nella casa.

La donna è deceduta sul posto malgrado un tentativo di rianimazione. Secondo i primi elementi dell'indagine, l'intossicazione sarebbe dovuta a un problema tecnico.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA