Immobili
Veicoli
Deposit
SVIZZERA
03.09.2020 - 08:040
Aggiornamento : 12:33

«Se non paghi il riscatto ti mettiamo una bomba in ditta»

C'è una nuova (preoccupante) truffa via email e il bersaglio sono le aziende, la polizia: «Non cedete e non pagate»

ZURIGO - C'è una nuova e nefasta moda fra i criminali informatici: inviare alle ditte private email di ricatto, se non si paga la minaccia è quella - molto pesante - di piazzare una bomba all'interno, o nei pressi, dell'azienda. 

L'allarme arriva dalla Polizia Svizzera che mette in guardia da questo tipo di problematica già presentatasi in diversi casi a Sciaffusa e Basiela Campagna.

Solitamente si tratta di email scritte in tedesco o in inglese, l'oggetto riscontrato nei casi di cui sopra è «Better Listen To Me» o «Hör mir besser zu!!!». Vengono richiesti 20'000 dollari in bitcoin, se non si paga o se si avvisa la polizia, la bomba viene fatta esplodere.

La polizia: «Non bisogna pagare» - La polizia raccomanda alle aziende minacciate di non cedere in nessun caso e non pagare il riscatto. Quando si ricevono email sospette come questa la prima cosa da fare è effettuare una ricerca web per capire se ci sono precedenti.

Se resta il sospetto che non si tratti di una email truffaldina, il consiglio è quello di contattare immediatamente le autorità. Lo stesso vale se si ha già provveduto a pagare il riscatto.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-17 20:07:30 | 91.208.130.86