Keystone archivio
SOLETTA
02.04.2020 - 12:200

Rapina con morto, due uomini accusati di assassinio

Si tratta di un olandese di 40 anni e un serbo di 43 anni. Uccisero un uomo di 71 anni

SOLETTA - Dieci anni dopo una rapina con esito mortale compiuta a Metzerlen (SO), il ministero pubblico solettese ha accusato due uomini di assassinio e un altro di rapina. La vittima del crimine era un 71enne.

I due accusati di assassinio sono un olandese di 40 anni e un serbo di 43 anni, ha comunicato oggi la procura del canton Soletta. Entrambi gli uomini si trovano in detenzione.

La brutale rapina è stata compiuta il 14 marzo 2010 nel comune di Metzerlen, al confine con la Francia. Gli autori aggredirono un 71enne svizzero nella sua abitazione. La vittima fu ritrovata dalla moglie: giaceva a terra nell'appartamento con gravi ferite alla testa e sanguinava abbondantemente. L'uomo, un politico locale, è poi deceduto quattro mesi dopo in ospedale.

Lo sfondo del crimine violento ha lasciato inizialmente perplesse le autorità inquirenti. Il pubblico ministero accusa inoltre i due principali colpevoli di rapina in bande. La procura, secondo sue dichiarazioni, presume che gli uomini siano entrati nella proprietà per conto di un terzo accusato per saccheggiare oggetti di valore e denaro in contante per un valore di milioni. Ma non hanno trovato alcun bene di valore.

Il presunto committente della rapina è un serbo di 66 anni: è accusato di rapina qualificata e si trova attualmente in Serbia.

Secondo i risultati dell'inchiesta, gli accusati avevano ricevuto una soffiata secondo cui in quella casa unifamiliare di Metzerlen si trovavano oggetti di grande valore.

Le autorità di perseguimento penale, secondo loro dichiarazioni, sono riuscite a identificare anche la presunta informatrice, una donna svizzera di 51 anni che è nel frattempo morta. L'indagine penale nei suoi confronti è quindi stata chiusa.

Il 40enne olandese e il 43enne serbo dovranno essere processati per un'altra rapina compiuta il 3 febbraio 2010 in una gioielleria di Wettingen (AG). L'olandese è anche accusato dalla procura di aver commesso una rapina insieme a un 44enne croato il 29 giugno 2010 in una gioielleria di Spreitenbach (AG).

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-19 07:07:56 | 91.208.130.89