keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
10 min
I positivi tornano sotto i 100
Resta fortunatamente invariato il numero dei decessi.
ZURIGO
1 ora
Presto degli alloggi per anziani LGBT
Dovrebbero sorgere entro il 2025. Saranno una prima in Svizzera.
SVIZZERA
2 ore
I pesticidi finiscono anche nell'Evian
Diversi ricercatori hanno trovato residui di clorotalonil nella famosa acqua minerale.
FOTO
SVIZZERA / BULGARIA
2 ore
La cella invece del mare greco
Un giovane vacanziero è stato bloccato all'aeroporto di Sofia perché il suo passaporto era scaduto da due settimane.
BERNA
2 ore
Scandalo pedinamenti: la polizia zurighese ha commesso negligenze
Gli investigatori coinvolti nella vicenda non sarebbero stati sentiti in maniera adeguata, secondo il TF.
SVIZZERA
3 ore
Criminalità sul web: Google sempre più chiamata in causa
La Fedpol e i Cantoni hanno inoltrato ben 1'097 richieste d'informazioni per ottenere dati di utenti svizzeri nel 2019.
OBVALDO
18 ore
Tamponamento sull'A8, otto feriti
A essere coinvolti nell'incidente sono stati tre adulti e cinque bambine. Tutti hanno riportato ferite lievi.
CAPO VERDE
18 ore
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde: «Riportatemi in Svizzera»
Una 50enne di Svitto era partita a marzo per due settimane di vacanza e relax. E invece sta vivendo un incubo
TURGOVIA
19 ore
In bici con un tasso del 3,2 per mille
Un ciclista ubriaco è stato protagonista di un incidente questa mattina ad Arbon
FOTO
SVIZZERA
20 ore
Vestiti di nero per dire no al razzismo
Circa 200 persone si sono riunite oggi su Piazza federale.
VALLESE
30.11.2017 - 09:330
Aggiornamento : 11:31

Ubriaco nel giardino della sua ex amante, guai per il vicepresidente del PPD svizzero

Il Consigliere nazionale Yannick Buttet è stato denunciato per molestie. Ha riconosciuto i fatti e si è autosospeso

SION - Il consigliere nazionale Yannick Buttet (PPD/VS) si è autosospeso oggi dalla vicepresidenza del Partito popolare democratico (PPD) svizzero a causa di una procedura penale in corso nei suoi confronti. Questa è legata a presunte molestie sessuali, in parte riconosciute dal politico.

Gerhard Pfister, presidente del PPD svizzero, ha accettato la sospensione, che avviene con effetto immediato, indica stamani in una nota il partito, precisando che il vallesano ha informato ieri i vertici del partito sulla situazione.

Per il PPD «qualsiasi sopruso nei confronti dell'integrità di altre persone è inaccettabile», si legge nel comunicato.

Stando a media romandi, la procedura penale è stata avviata in seguito a fatti avvenuti domenica 19 novembre verso le 2.00 di notte a Sierre (VS). Buttet avrebbe molestato una donna, che ha reagito chiamando la polizia.

Il giornale ginevrino Le Temps, che riporta l'informazione sul proprio sito internet sin da ieri sera dopo aver potuto consultare non meglio definiti "documenti", indica che il quarantenne sindaco di Collombey-Muraz (VS) ha suonato una ventina di volte il campanello all'entrata dell'immobile in cui la donna vive con due bambini. Giunti sul posto, gli agenti della comunale hanno fermato il politico, in evidente stato di ebbrezza, che avrebbe tentato di nascondersi nel giardino.

Sempre secondo il quotidiano, la donna avrebbe avuto una relazione extraconiugale con il consigliere nazionale per un anno e mezzo. Da un anno, dalla fine della loro avventura, Buttet l'avrebbe perseguitata con sms, email e telefonate, talora fino a 50 volte al giorno.

Interrogate sulla vicenda dal foglio romando, numerose giornaliste e politiche attive a Berna descrivono altri atti inappropriati, ma tutte lo fanno in modo anonimo.

Contattato dal giornale, l'ex vicepresidente del PPD riconosce i fatti per iscritto in una email: «Esco da una grave crisi coniugale che ha compromesso il mio discernimento e il mio comportamento. Questa crisi era legata in particolare a una donna. Tutto ciò concerne esclusivamente la mia sfera privata che, spero, sarà rispettata. Oggi mi rendo conto che talvolta mi è successo, di sera e sotto l'effetto dell'alcol, e in particolare in questo periodo di dubbi, di aver avuto gesti inappropriati che possono aver disturbato e urtato certe persone. Considero che sarebbe inopportuno associare questi comportamenti con i fatti avvenuti a Sierre».

Buttet mostra rammarico: «Rivolgo le mie scuse a tutte le persone che ho potuto involontariamente ferire, a mia moglie, ai miei figli, alla mia famiglia, alle persone direttamente toccate e a tutti coloro che mi sostengono».

Il presidente del PPD del Vallese romando (PDCVR), Serge Métrailler, si dice «profondamente scioccato» dalle rivelazioni di stampa, che non riflettono in alcun modo l'immagine di Buttet nel PDCVR. Come il PPD svizzero, anche Métrailler giudica i fatti «ingiustificabili» se provati. Per il momento l'esclusione del consigliere nazionale dalla sezione non è all'ordine del giorno: deve prevalere la presunzione d'innocenza.

Sposato e padre di due figli, esponente dell'ala conservatrice del PPD, Buttet combatte il matrimonio e l'adozione per le coppie dello stesso sesso e difende la famiglia tradizionale.

Non è la prima volta che un esponente del PPD vallesano è confrontato con contraddizioni tra comportamento e posizioni politiche. Circa un anno fa l'ex presidente del PPD svizzero e consigliere nazionale, oggi consigliere di Stato, Christophe Darbellay, aveva annunciato ai media la nascita di un figlio da una relazione adulterina.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-12 12:41:48 | 91.208.130.89