Cerca e trova immobili

SVIZZERAEcco il test dei seggiolini per bambini da bicicletta

18.06.24 - 09:22
A convincere maggiormente il TCS i modelli per i porta pacchi.
tcs
Fonte Tcs
Ecco il test dei seggiolini per bambini da bicicletta
A convincere maggiormente il TCS i modelli per i porta pacchi.

VERNIER/OSTERMUNDIGEN - «Per alcuni, la protezione contro gli infortuni nella zona della testa e delle spalle del bambino può essere migliorata, mentre in un caso è stato identificato una sostanza vietata nell'imbottitura della cintura di sicurezza». Sono le conclusioni a cui è giunto il Touring Club Svizzero (TCS) dopo aver testato 16 seggiolini per bambini da montare sulla bicicletta.

Montaggio, maneggevolezza, comfort, sicurezza e lavorazione, nonché su aspetti riguardanti salute e ambiente, sono le caratteristiche prese in considerazione. Il confronto, tra gli otto seggiolini da bicicletta per bambini da montare sul tubo reggisella e gli otto corrispondenti degli stessi produttori con possibilità di montaggio sul portapacchi, ha fatto pendere l'ago della bilancia verso questi ultimi. I vantaggi sono stati riscontrati soprattutto per quanto riguarda la semplicità di montaggio, il collegamento diretto alla bicicletta e il maggiore comfort per il bambino.

Usare sempre i casco - Il TCS consiglia di indossare il casco sia alle cicliste e ai ciclisti che ai bambini. Non tutti i fabbricanti tengono conto di questo requisito di base nella progettazione dei seggiolini. Il bambino deve poter essere allacciato al seggiolino con la cintura senza dover togliere il casco. Inoltre, sarebbe bene che la testa del bambino fosse, non solo protetta nel caso estremo di un incidente, ma anche stabilizzata. Ad esempio, quando dorme. Molto pratici sono quindi quei seggiolini che dispongono di una posizione reclinabile per dormire.

Vincitori e perdenti - I seggiolini da bicicletta per bambini di "OK Baby" hanno convinto con entrambe le opzioni di montaggio. Sul banco di prova, che ha simulato un viaggio su ciottoli, il seggiolino "Ok Baby" montato sul tubo della sella si è rivelato di gran lunga il migliore, per quanto riguarda il comfort. Questo seggiolino si è aggiudicato il primo posto grazie alla funzione reclinabile e alle buone caratteristiche di sicurezza nella zona della testa. Anche i due modelli "Mr. Fox" di Bellelli hanno saputo convincere. Qui, con una leva, è possibile regolare facilmente il baricentro, mentre il casco del bambino ben si adatta all'incavo del seggiolino.

I due modelli di Qibbel sono risultati i peggiori del test. Dagli studi sulle sostanze nocive è emerso che l'imbottitura della cintura di sicurezza sul petto di entrambi i modelli, conteneva materiali vietati, motivo per cui i prodotti sono stati classificati come "non consigliati". Inoltre, il seggiolino presentava carenze per quanto riguarda i requisiti normativi. Il poggiapiedi non ha retto alle sollecitazioni e si è rotto dopo pochi secondi con un carico di 22 chilogrammi.

Non consigliato per motivi di sicurezza - L'uso di un seggiolino da bicicletta per bambini sul manubrio è già parzialmente sconsigliato a causa del montaggio. Il TCS sconsiglia tuttavia questi modelli anche per motivi di sicurezza. Nel peggiore dei casi, ossia quello di un incidente, la o il conducente può schiacciare e intrappolare il bambino.

Consigli del TCS per l'acquisto di un seggiolino per bambini da fissare alla bicicletta
* Per verificare la compatibilità del seggiolino con la propria bicicletta e il suo corretto montaggio, oltre a effettuare una prova di seduta e un giro di prova, è consigliabile rivolgersi a un negozio specializzato. Inoltre, è necessario assicurarsi che la bicicletta abbia una stabilità adeguata.
* Durante la guida il piede della o del conducente non deve entrare in contatto con il seggiolino.
* Il bambino deve sempre indossare il casco
* e non essere mai lasciato da solo sulla bicicletta. Consigliamo di montare un cavalletto doppio per una stabilità ottimale.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE