Cerca e trova immobili

SVIZZERAOssessionati e depressi, come difendersi dagli stalker

19.07.23 - 09:01
In Svizzera non esiste ancora una legge mirata per questo tipo di reati. Il fenomeno però è in aumento.
Deposit
Fonte 20Minuten
Ossessionati e depressi, come difendersi dagli stalker
In Svizzera non esiste ancora una legge mirata per questo tipo di reati. Il fenomeno però è in aumento.

ZURIGO - Ossessione, ansia e depressione. Lo stalking sta assumendo una proporzione sempre più ampia e pericolosa. Un fenomeno che non risparmia la Svizzera. Il recente caso del cantante Luca Hänni ha riacceso i riflettori su un fenomeno in costante crescita. 

Arrestata la stalker del cantante svizzero
La donna, che perseguita l’artista bernese dal 2012, è stata arrestata la scorsa settimana (solo ieri è stata diffusa la notizia) durante le riprese della trasmissione della SRF “Donnschtig-Jass” nel canton Uri.

La questione non è nuova. Sono anni che la donna pedina il cantante. Lo segue ai suoi concerti e sa anche dove abita con la fidanzata. Hänni si è detto stanco per una situazione diventata «molto seria» e insostenibile.

Le vittime spesso hanno le mani legate
Ma quali sono le misure di sicurezza che il cantante può adottare per arginare l’ossessione della donna? Andiamo con ordine. Secondo il servizio Prevenzione Svizzera della Criminalità (PSC) oggi stalking significa perseguitare e molestare intenzionalmente e ripetutamente una persona, minacciandone la sicurezza e condizionandone gravemente le abitudini di vita.

Le vittime si sentono minacciate, la loro vita è completamente compromessa, ha spiegato a 20Minunten Fabian Ilg, vice direttore della PSC. Secondo gli esperti, il fatto che lo stalking non sia ancora un reato penale in Svizzera rende difficile fermare la donna.

Una situazione insostenibile
Per il musicista e la sua famiglia, la situazione rischia di diventare sempre più stressante. Secondo Ilg, gli stalker, con il passare del tempo, si fanno sempre più insistenti. Le vittime di conseguenza si sentono «costantemente sotto osservazione».

Una condizione con gravi implicazioni psicologiche. «L'effetto psicologico sulle vittime è spesso drammatico», ha spiegato Natalie Schneiter del Centro di consulenza sugli stalking di Berna. «Lo stalking è pericoloso e può rovinare la vita della persona colpita. Spesso le vittime sviluppano nervosismo, insonnia, ansia e depressione da stress post-traumatico».

Qual è la situazione giuridica in Svizzera?
Finora in Svizzera non è stato commesso alcun reato che renda illegale lo stalking in quanto tale. Tuttavia, singole azioni di stalking possono costituire un reato ed essere denunciate come tale. 

Secondo Schneiter, l'azione penale può essere intrapresa anche in caso di coercizione. «Tuttavia, deve essere dimostrato che la vita della vittima è stata stravolta dallo stalking. Per esempio, se la vittima dovesse scegliere un percorso diverso per andare al lavoro oppure iniziasse a evitare determinati luoghi pubblici per paura di incontrare lo stalker».

COMMENTI
 

Don Quijote 7 mesi fa su tio
Nel Far West non parlavano gli strizza cervelli ma le pistole, con questo non voglio dire che era giusto ma forse anche troppe leggi per arginare un problema possono dare origine a nuovi problemi. Ho la sensazione che più andiamo avanti il legislatore toglie diritti al cittadino onesto per concedere più scappatoie ai delinquenti.

The truth 7 mesi fa su tio
Risposta a Don Quijote
Non esistono delinquenti o persone cattive, esistono circostanze e luoghi che possono portarti sulla via sbagliata. Almeno che uno è stato proprio cresciuto con l'intenzione di farlo diventare così, ma succede raramente.

Minestracalda 7 mesi fa su tio
Andate ad intervistare la signora che qui su Tio ha un bel blog immobiliare, saprà deliziarvi con la sua arte dello stalking che ha affinato negli anni della sua esistenza, poi andate ad intervistare pure tutte le sue vittime.. ne verrà fuori un circo 🤡

The truth 7 mesi fa su tio
Bisogna sempre guardare i due lati della medaglia, lo stalker brutto e cattivo magari è solo traumatizzato da una serie di brutti eventi e l'unica persona che poteva dargli il supporto lo ha abbandonato, e fidatevi se fosse così facile trovare qualcuno di competente con qui parlare disposta ad aiutare nn ci sarebbero bisogno di così tanto farmaci e sedute di piscologia. Mentre lo stalker che prova piacere nel causare sofferenza alla propria preda sia uomo che donna, quella persona andrebbe capita, punita nel caso avesse commesso qualcosa di rilevante, e aiutata non demonizzata e messa al palo.

curiuus 7 mesi fa su tio
Quattro legnate ed anche uno stalker si ferma...

Minestracalda 7 mesi fa su tio
Risposta a curiuus
Finisci ancora con il pagarlo a nuovo, una persona così non si ferma nemmeno con una denuncia penale, provato sulla mia pelle. Il problema è che restano talmente impuniti che tranquillamente si costruiscono una bella vita camminando sul cadavere delle persone, hanno un ego talmente smisurato che se ne fregano di tutto e tutti, sono pericolosi, un cancro per la società.

The truth 7 mesi fa su tio
Risposta a Minestracalda
Se ci fossero le adeguate misure correttive non ci sarebbe bisogno di rimettere a nuovo nessuno.

The truth 7 mesi fa su tio
Risposta a Minestracalda
E poi non tutti , ma immagino che certe persone gli stakerl se li cercano con il loro modo di fare e magari gli piace pure sotto sotto sentirai così ricercata.. mai trarre conclusioni affrettate

Voilà 7 mesi fa su tio
Risposta a The truth
Bravo The truth, ora spostiamo la responsabilità sulla vittima, come si fa nei casi di molestie e stupro... La tua è una visione bonista a favore dello stalker che, nella stragrande maggioranza dei casi, è un adulto, quindi se non vuole farsi curare nessuno può obbligarlo. Mi permetto anche di dissentire sul fatto che non ci siano delinquenti che si sono trovati volontariamente sulla "strada sbagliata", i disgraziati che rubano per sopravvivere sono una piccola minoranza rispetto a chi delinque per fare denaro facile, anche sulla pelle di altre perssone, in particolare chi traffica o spaccia stupefacenti.
NOTIZIE PIÙ LETTE