Cerca e trova immobili

LA POSTALettere e pacchi più cari nel 2024

06.07.23 - 09:51
Via libera dal sorvegliante dei prezzi: le lettere costeranno dieci centesimi in più, mentre i pacchi cresceranno di un franco e mezzo.
LaPosta
Lettere e pacchi più cari nel 2024
Via libera dal sorvegliante dei prezzi: le lettere costeranno dieci centesimi in più, mentre i pacchi cresceranno di un franco e mezzo.

BERNA - Caro amico ti scrivo. Così mi rilasso un po'. Ma dal 2024 più soldi io spenderò. Ci perdonerà il buon Lucio Dalla per avergli palesemente plagiato (e pure in malo modo) la sua "L'anno che verrà", ma l'incipit della sua storica canzone del 1978 si prestava bene per la comunicazione che La Posta ha effettuato questa mattina. Ovvero che dal primo gennaio del 2024 i prezzi di lettere e pacchi aumenteranno. 

Per la precisione le lettere "Posta A" e "Posta B" costeranno dieci centesimi in più (passando rispettivamente a 1.20 e 1 franco), mentre i pacchi "Priority" ed "Economy" cresceranno di un franco e mezzo. «Il sorvegliante dei prezzi - precisa il Gigante Giallo - ha approvato tali incrementi».

I motivi di un aumento «necessario» - Aumenti dei prezzi che La Posta ritiene «necessari» per due fattori. Da un lato vi è il persistente calo dei volumi delle lettere (meno un terzo nell'ultimo decennio) e delle operazioni allo sportello (meno quindici per cento solo nel 2022), dall’altro l'attuale andamento del tasso d’inflazione che ha determinato per la Posta un notevole incremento dei costi legati a energia, trasporti, materiale e salari. «Non possiamo più continuare a sostenerli da soli - ha precisato il direttore generale Roberto Cirillo - ecco perché queste misure tariffarie sono assolutamente necessarie».

«Non tutti i costi sono trasferiti sui clienti» - Il Gigante Giallo ci tiene però a precisare che solo una minima parte di questi costi sarà trasferita sulla clientela. «Nonostante le misure tariffarie La Posta continuerà ad accollarsene una fetta consistente e a compensarli mediante misure di efficienza».

«Dovremo tirare la cinghia» - L'intesa trovata con Mister Prezzi Stefan Meierhans non riuscirà comunque a controbilanciare interamente l'aumento dei costi e il futuro calo delle lettere e delle operazioni allo sportello. «Per questo - sottolinea Cirillo - dovremo tirare ancor più la cinghia». In numeri, il Gigante Giallo intende aumentare la propria efficienza, spingendosi oltre l'obiettivo di risparmio di 300 milioni previsto per il 2030. «La nostra priorità - conclude il direttore della Posta - è di mantenere la qualità dell'azienda in tutte le regioni del Paese, nonostante le misure di efficienza».

Calo dell'utile nel 2022 - L'anno scorso La Posta ha realizzato un utile consolidato di 295 milioni di franchi, in flessione di 157 milioni di franchi rispetto al 2021. Le conseguenze congiunturali della guerra in Ucraina, la politica dei tassi d'interesse e i costi extra legati all'inflazione sono all'origine del calo.

 

COMMENTI
 

M70 7 mesi fa su tio
boicottare! costi maggiori, personale frontaliere, qualità in discesa.

Roger1980 7 mesi fa su tio
Così, potranno continuare a pagare salari e bonus miliardari ai loro manager...

Libero 7 mesi fa su tio
Nessun problema in futuro non spedisco più i pacchetti li portò in auto costerà molto meno

Patty 7 mesi fa su tio
Il servizio peggiora e i costi aumentano. C'è qualcosa che non va...

Elisa_S 7 mesi fa su tio
Potrebbero anche fare optare per il ritiro dei pacchi nelle filiali proponendo tariffe speciali. Perche se vado a ritirarlo in sede dovrebbe costare meno. Postini a domicilio meno carichi , logistica semplificata, meno costo di trasporto.

Gufo1 7 mesi fa su tio
L'aumento dei prezzi - secondo la Direzione della Posta - sarebbe dovuto alla costante diminuzione degli invii di lettere. Non c'è da stupirsi: oggi trovare un francobollo è diventato praticamente impossibile. Gli automatici sono stati dismessi anni fa. Di filiali aperte ce ne sono sempre meno. Nelle agenzie puoi spesso solo comprare fogli da 10/20 francobolli quanto invece te ne servirebbe uno solo. Però la posta mette a disposizione l'affrancatura elettronica ma, dico io, dal momento che devi accendere il PC o lo Smartphone tanto vale spedire una mail. Fai molto più in fretta e non ti costa nulla. Il gatto che si mangia la coda (oppure un’ulteriore scusa per chiudere ancora più filiali).

Equalizer 7 mesi fa su tio
Ma se hanno appena aumentato le lettere del 10% l'anno scorso!!! Altro che Svizzera qua sembra di essere nello Zaire

Keope1963 7 mesi fa su tio
Risposta a Equalizer
Che da concorrenza allo Zimbabwe 😂👍. Si sì mister prezzi 😂👍💤💤💤💤

Hellwetic 7 mesi fa su tio
Era logico, ieri l’annuncio del nuovo vestiario, oggi di come vengono pagati.
NOTIZIE PIÙ LETTE