Cerca e trova immobili

ZURIGOAssume falso Viagra e finisce in ospedale con un'erezione permanente

21.04.23 - 19:31
Swissmedic mette in guardia da tali preparati, che rappresentano tra l'altro la principale tipologia di farmaci importati illegalmente dagli svizzeri
Getty Images/iStockphoto
Assume falso Viagra e finisce in ospedale con un'erezione permanente
Swissmedic mette in guardia da tali preparati, che rappresentano tra l'altro la principale tipologia di farmaci importati illegalmente dagli svizzeri

ZURIGO - All'inizio del 2023 un uomo è stato ricoverato al pronto soccorso di un ospedale svizzero con un'erezione permanente, contrazioni alle gambe e dolori alla schiena. Tutta questa sintomatologia era emersa dopo l'assunzione di stimolatori dell'erezione, come scrive Swissmedic in un comunicato stampa. Il farmaco in questione era un prodotto non autorizzato e acquistato da una fonte sconosciuta all'estero.

Il preparato in questione è stato successivamente analizzato da Swissmedic. Ed è emerso chiaramente il problema, dovuto al sovradosaggio del principio attivo. Sono stati rilevati 194 mg di sildenafil (il principio attivo del Viagra) a pastiglia e l'uomo aveva assunto due compresse. Insomma, una dose molto più alta di quella massima raccomandata.

6800 spedizioni di farmaci intercettate

Swissmedic mette in guardia dal consumo di farmaci ordinati all'estero. Nel 2019 ha esaminato gli stimolanti erettili confiscati e sono stati riscontrati difetti di qualità in circa la metà dei campioni analizzati. Sovradosaggi massicci sono stati riscontrati nel 15% di tutti i preparati esaminati. Secondo Swissmedic, tali sovradosaggi sono particolarmente allarmanti perché la sostanza attiva viene scomposta lentamente nell'organismo.

L'anno scorso le autorità doganali svizzere hanno intercettato quasi 6800 confezioni di medicinali. Di queste, quasi l'80% conteneva stimolanti erettili, il che fa di questi prodotti il farmaco più frequentemente importato illegalmente in Svizzera.

In generale, Swissmedic sconsiglia l'acquisto di farmaci da Internet, tranne nel caso di farmacie svizzere dotate di licenza cantonale per l'e-commerce. I farmaci acquistati su Internet e offerti tramite pubblicità, e-mail promozionali o siti web, possono infatti rappresentare un grave rischio per la salute.

NOTIZIE PIÙ LETTE