SVIZZERASì al prestito di 4 miliardi per Axpo

30.11.22 - 09:40
Lo ha deciso il Nazionale durante il preventivo 2023
Imago
Fonte Ats
Sì al prestito di 4 miliardi per Axpo
Lo ha deciso il Nazionale durante il preventivo 2023

BERNA - L'anno prossimo Axpo Holding, se necessario, potrà nuovamente ricorrere a un credito straordinario di 4 miliardi di franchi nell'ambito del piano di salvataggio per il settore elettrico. Lo ha deciso oggi tacitamente il Nazionale durante l'esame del preventivo 2023.

Minacciata da un problema di liquidità nel quadro della crisi energetica attuale, Axpo ha chiesto un prestito di 4 miliardi di franchi alla Confederazione a inizio settembre. Desideroso di garantire l'approvvigionamento energetico della Svizzera, il Consiglio federale ha accettato la richiesta dell'azienda di rilevanza sistemica, iscrivendo questo importo nel bilancio straordinario. Il Parlamento aveva già concesso lo stesso credito supplementare nell'aggiunta al preventivo 2022 della Confederazione.

«Avete accettato la relativa legge, ora occorrono i mezzi necessari», ha ricordato il ministro delle finanze Ueli Maurer. I proprietari delle aziende elettriche, ovvero in primis i cantoni e i comuni, devono assumersi le loro responsabilità e non invocare aiuti ogni volta, ha tuttavia messo in guardia il consigliere nazionale Jacques Bourgeois (PLR/FR). La pandemia e il piano di salvataggio per il settore dell'energia elettrica pesano sulle finanze federali, tanto che il Governo stima un deficit pari a 4,8 miliardi di franchi per il prossimo anno. Il budget presentato dal Consiglio federale prevede infatti entrate per 81,3 miliardi e uscite per 86,2 miliardi. Ieri il Nazionale si è mostrato più generoso del governo con lo sport. Ha infatti tacitamente deciso che il servizio di segnalazione di Swiss Sport Integrity deve beneficiare di un supplemento di 360'000 franchi per migliorare la situazione etica nel settore.

Questi ulteriori mezzi sono destinati al servizio creato a inizio anno e che è «purtroppo confrontato con segnalazioni tre volte maggiori del previsto», ha precisato Anna Giacometti (PLR/GR), a nome della commissione. I parlamentari hanno inoltre tacitamente deciso di attribuire 650'000 franchi supplementari al Campionato del mondo di staffetta in programma a Losanna nel 2024. Tra le altre decisioni, c'è da segnalare quella che riguarda i ricercatori svizzeri, che dovranno essere meglio sostenuti. Con 139 contro 50, la Camera del popolo ha infatti accolto la proposta volta a ridistribuire a Innosuisse i 35 milioni di franchi previsti inizialmente per Orizzonte Europa.

I dibattiti proseguono ma si concluderanno domani, perché la seduta odierna verrà interrotta anticipatamente per consentire ai parlamentari di recarsi nei Grigioni per la cerimonia di festeggiamenti del neo eletto presidente Martin Candinas (Centro/GR). Lunedì toccherà poi agli Stati pronunciarsi sul budget dell'anno prossimo.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE