Cerca e trova immobili

SVIZZERA«Niente più pacchi consegnati a casa», la proposta di Berna al centro delle critiche

18.11.22 - 06:30
Per arginare il traffico la Città pensa all'obbligo di ritiro in centrali ad hoc. Ma non mancano le criticità
20min/Taddeo Cerletti
«Niente più pacchi consegnati a casa», la proposta di Berna al centro delle critiche
Per arginare il traffico la Città pensa all'obbligo di ritiro in centrali ad hoc. Ma non mancano le criticità

BERNA - Un fiume di pacchi, quello che ogni giorno scorre per le arterie - sempre più intasate - della città di Berna che non ne escono affatto indenni.

Sono molti e frequenti gli ingorghi causati nelle vie del centro da parte di furgoni dei corrieri espresso che si fermano per consegnare decine di migliaia di pacchi l'anno. Il picco, si sa, inizia questa settimana (con il periodo di saldi a ridosso del Black Friday) e si protrae - attraverso il Natale - fino all'anno nuovo.

Per tentare di scongiurare l'invivibilità urbana, anche perché lo shopping online ormai non è più una tendenza ma una realtà fatta per restare (e crescere), il Municipio della città di Berna starebbe pensando a un blocco totale delle consegne dei pacchi per le abitazioni private. I colli, che si stima possano arrivare a 60mila l'anno entro il 2040, dovrebbero essere ritirati presso una stazione ad hoc (o una serie di punti di ritiro).

L'idea del governo cittadino rossoverde, svelata in anteprima dal Blick è poi stata confermata dall'amministrazione: «Se si parla di zone urbane densamente popolate, quella dei punti di ritiro potrebbe essere una soluzione più vantaggiosa dal punto di vista ambientale e meno dispendiosa», ha confermato la Città via portavoce. La centrale (o le centrali) di raccolta potrebbero poi rivelarsi degli hub interessanti anche dal punto di vista economico.

Ma i problemi, e le critiche non mancano. Fra le criticità c'è senz'altro quella della mobilità della popolazione: non è scontato che tutti abbiano un auto, soprattutto se per chi risiede nel centro città. Altro dubbio riguarda il fatto che l'idea possa davvero ridurre il traffico cittadino (secondo i dati dell'Ustra gli spostamenti privati in auto sono il 90% del totale in Svizzera).

Inoltre, la decisione andrebbe in contrasto con il mandato federale dato dalla Confederazione alla Posta per quello che è un servizio pubblico garantito dallo Stato. Insomma, la questione rischia di mettere in rotta di collisione il Municipio con il Palazzo federale. Un testa a testa, nel quale l'amministrazione della Capitale difficilmente riuscirà a spuntarla.

Al di là della reale fattibilità dell'idea quella dei box di consegna/ritiro è una realtà sempre più diffusa, tanto in Svizzera quanto in Ticino. Sono molti, infatti, i rivenditori che permettono questa formula e gli esercizi che offrono questa possibilità.

 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Uluru 1 anno fa su tio
Tra tutte le minch…ate questa è da premio Nobel! Se salta fuori l’autore è perfetto per il Consiglio Federale

vulpus 1 anno fa su tio
Una mitica genialata. Abbiamo un servizio postale che fa questo per mandato. Poi non contenti, hanno pensato di aprire ai magna magna e allora liberalizzare. Evidentemente c'è chi lavora con professionalità , rispettando certe regole e ci sono quelli che per stare in piedi certe cose non le rispettano. E allora vedi sti poveri corrieri che corrono su 2 ruote pur di fare in fretta, arrivano a orari impossibili di giorno e di notte, e poi magari ti lasciano i pacchi fuori dalla porta. Bella pensata a Berna. Autorizzare solo la posta ad acceder alla città sarebbe si un test da fare.

Geni986 1 anno fa su tio
Qua sembra che l'occupazione principale della gente sia ricevere pacchi ed andare all'ecocentro... Qualcuno che ha ancora presente il lavorare? Ma non lo capite che il problema è la società consumistica?! Anch'io sono contro lo smantellamento del servizio pubblico (che peraltro vede sempre praticamente solo l'opposizione della sinistra (diamo a Cesare quel che è di Cesare...)). Qui si tratta di un passo per sensibilizzare che il trovarsi il bel pacchettino davanti a casa comporta tanti fattori che a noi sembrano dovuti e scontati...

Mattiatr 1 anno fa su tio
Risposta a Geni986
È proprio perché si lavora che si preferisce farsi mandare cose a casa, che sia spesa o altro. Eviti di dover andare in un negozio ed eviti di sprecare tempo in azioni letteralmente inutili. Poi se la schifosissima società consumistica mi fornisce una lavatrice per lavare i panni al posto di andare in un lavatoio, oppure una piastra per cucinare al posto di una stufa, dei vestiti da poter indossare, un computer con la quale lavorare, un telefono con la quale comunicare, un gabinetto dove poter cag...re allora non c'è nessun problema.

Nina 1 anno fa su tio
io andrei volentieri a ritirare il pacco nelle centrali , ma con un sconto sul prezzo della spedizione

Sarà 1 anno fa su tio
E' come affermare che se tutti andassero al lavoro in auto ci sarebbe meno traffico e meno inquinamento. Un camion con 10000 pacchi verrebbe sostituito da 1'000 automobili...

Equalizer 1 anno fa su tio
Ma il pensiero Talebano si sta espandendo in Svizzera? Perché se è così bisogna fare qualcosa prima che sia troppo tardi. Direi che gli ultimi due anni sono a dir poco disastrosi con questi pensieri sinistroecologici, poi la maggior parte proposti da chi nella vita non ha mai sudato.

Thinks 1 anno fa su tio
L'importante è smantellare i servizi facendo comunque pagare al cittadino il servizio che non esiste più 😂 Come gli ingombranti, un tempo passavano vicino a casa nel punto di raccolta a prenderli con un camion, ora te li porti tu a tue spese intasando le strade, chiaramente negli orari centrali della giornata, quando tutti lavorano...

Afrodita 1 anno fa su tio
🙄😭😩 nooo perché ??

KeepCalm 1 anno fa su tio
Breaking news : dal 230 i pacchi si consegneranno da soli stile drone/robot e li pagheremo il triplo :-)

Nikname 1 anno fa su tio
Che inizino a costruire dei percorsi alternativi per i bus!! Non ho mai dovuto fare colonna per un postino! Se poi si calcolano tutti quelli che si devono spostare per ritirare un pacchetto...

daniele77 1 anno fa su tio
potrebbe essere un idea, ma se non consegnano i pacchi e devo andare a prenderlo a loro costa meno, se costa meno a loro (quindi a me che pago le spedizioni) voglio che costi meno la spedizione. se introducessero il ritiro in modo volontario con riduzione di prezzo allora perchè no, chi vuole risparmiare qualcosa se lo ritira, e penso che molti lo farebbero. E' ora di smetterla di ridurre i servizi e non ridurre i prezzi. i biglietti sul treno devo farlo io. passare i prodotti alla cassa devo farlo io. inviare i pacchi (nei centri della posta in farmacie e altro) devo fare da solo. prelevare, versare, ecc in banca devo fare da solo. ci manca che quando vado al ristorante devo cucinare io e poi siamo a posto. tutte belle cose, spacciate in comodità (a volte lo sono è vero) per l'utente, ma in realtà per farli guadagnare di più. e non è vero che come dicono il risparmio è spalmato sul cliente, perchè non è cosi.

marco17 1 anno fa su tio
Mi sembra un'idea demenziale: i pacchi ritirarati anziché consegnati non generano affatto meno traffico. Pur di proporre qualcosa che dovrebbe sembrare "ecologico", taluni si inventano qualsiasi fregnaccia senza senso.

Nikname 1 anno fa su tio
Risposta a marco17
Vero

ZioTore 1 anno fa su tio
Ma a Berna ci fanno o ci sono... Così anziché esserci 100 furgoni (invento) che circolano per la città, ci saranno 30'000 auto che vanno a prendersi i pacchi... Il governo "rossoverde" ha collegato i neuroni?

skypuma 1 anno fa su tio
Sti rosso/verdi si sono rincoglioniti del tutto! Prima ti dicono di evitare di usare i mezzi privati e poi ti obbligano a farlo! Ridicoli!!!!

Suissefarmer 1 anno fa su tio
al posto di spendere in armi, in esercito che li sempre ce ne sono di soldi, comprare furgoni elettrici. tanto spendere in armi con la nostra vicina fine e inutile no?

Gus 1 anno fa su tio
Ah 'sti rosso-verdi: sempre peggio! Evitiamo di votare la sinistra.

MissKirova 1 anno fa su tio
Risposta a Gus
Esatto

Mattiatr 1 anno fa su tio
Vediamo ... Furgone con 2 lavatrici, una lavastoviglie, una stampante, un computer e un frullatore. Normalmente passa davanti a casa e te lo lascia, si ferma in uno di quei cosi in via d'estinzione chiamato posteggio, scarica, parte. Ora invece grazie al rivoluzionario municipio di Berna il furgonetto si fermerà che so, ogni tre o quattro isolati. Vuol dire che in questo esempio dentro a quegli isolati avremo 2 + 1 automobili che verranno a ritirare gli elettrodomestici e forse qualcuno che andrà a piedi a prendere le cose piccole. Bilancio sicuramente positivo per il municipio bernese, violare il mandato della posta per aumentare il traffico.

Ascpis 1 anno fa su tio
Minchia signor tenente!!! Questa è una vera pensata!!! Bravi a Berna…

Moga 1 anno fa su tio
Evviva la privatizzazione

Pagno 1 anno fa su tio
Perché allora non lo facciamo anche con le lettere, così altre auto in giro anche per quello.

Geni986 1 anno fa su tio
Signur l'è inscì dificil da capii? La società come funziona oggigiorno è insostenibile! Dei correttivi sono d'obbligo se vogliamo ritardare di un po' la nostra estinzione... Proposte dalla destra? Per un miglioramento concreto delle condizioni di vita del ceto medio-basso? Dentro e fuori le città...

Mattiatr 1 anno fa su tio
Risposta a Geni986
Ah bé, il ritiro pacchi è geniale. Invece di un furgone che porta 5 lavatrici avrai 5 automobili private, la cosa è insensata.

Nikname 1 anno fa su tio
Risposta a Mattiatr
E già...

KeepCalm 1 anno fa su tio
devo portare un televisore da 180 pollici dal centro pacchi di cadenazzo a giubiasco chi mi da una mano? :-))))))))

Geni986 1 anno fa su tio
Risposta a KeepCalm
Oh almeno qualcuno che la prende un po' sul ridere... 😃Tutti sempre sulle barricate qua ma un po' di apertura mentale e calma nada...

connina_ 1 anno fa su tio
Risposta a KeepCalm
ti do una mano se poi mi dai tu una mano con i regali di natale, ci stai?🤣

Meck1970 1 anno fa su tio
ma c'è proprio della gente che è pagata per pensare a come rompere le scatole....

Johnnybravo 1 anno fa su tio
Ecco, bella idea.... così invece di eserci in giro, ad esempio : 100 furgoni che trasportano 100 pacchi, ci saranno in giro 10'000 auto con un solo pacco a bordo, chi ha avuto questa idea è veramente un genio della viabilità, complimenti 😁 Magari sono gli stessi che si lamentano che girano troppe auto con un passeggero solo a bordo 😂

Geni986 1 anno fa su tio
Risposta a Johnnybravo
La maggior parte di chi comanda pacchi compulsivamente avrà di sicuro anche un'auto, che magari utilizza quotidianamente per recarsi al lavoro a 5 km di distanza... È sperabile che costoro avranno quantomeno il buonsenso di ritirare il pacco sulla via dell'andata o sulla via del ritorno al/dal lavoro... quindi il traffico non cambia.

Raptus 1 anno fa su tio
Risposta a Geni986
Le masse saranno sempre al di sotto della media. La maggiore età si abbasserà, la barriera del sesso cadrà, e la democrazia arriverà all'assurdo rimettendo la decisione intorno alle cose più grandi ai più incapaci. Sarà la punizione del suo principio astratto dell'uguaglianza, che dispensa l'ignorante di istruirsi, l'imbecill* di giudicarsi, il bambino di essere uomo e il delinquente di correggersi. Il diritto pubblico fondato sull'uguaglianza andrà in pezzi a causa delle sue conseguenze. Perché non riconosce la disuguaglianza di valore, di merito, di esperienza, cioè la fatica individuale: culminerà nel trionfo della f e c c i a e dell'appiattimento. HENRI-FREDERIC AMIEL, Frammenti di diario intimo, 1871.

Johnnybravo 1 anno fa su tio
Risposta a Geni986
Mah... non la vedo cosi semplice, certo, in un mondo ideale ti darei anche ragione, ma il buonsenso, (certa gente non conosce nemmeno più questo vocabolo.... ) per tanti è utopia, se esistesse tutto questo il buonsenso... ll mondo nom andrebbe a rotoli come sta andando. Putroppo la gente guarda sempre di più solo al suo orticello 😞 tutti o quasi, vogliono essere liberi di fare tutto,

KeepCalm 1 anno fa su tio
Risposta a Raptus
@Raptus anch'io avrei un frammento di diario intimo... "alla fine la prenderemo nel cu.lo" :-)))

Serfol 1 anno fa su tio
I clienti che devono andare a ritirare il pacco non creano traffico...?? Non è detto che ci vadano tutti a piedi o coi mezzi pubblici..

Geni986 1 anno fa su tio
Sarebbe una bella idea anche per rendere più consapevoli coloro che comandano merce compulsivamente. Il fatto di dover fare un pezzo di strada a piedi col proprio pacco in mano magari ci riporterà a dare di nuovo un giusto valore alle cose. E mi chiedo cosa c'entri il possedere un'auto o meno! Se l'oggetto comandato è una televisione da 180 pollici si chiederà aiuto ad amici e il suo trasporto sarà un motivo di incontro e l'occasione per vivere qualche scena divertente... Basta con 'sta società del tutto subito! Torniamo a vivere!

Mattiatr 1 anno fa su tio
Risposta a Geni986
Quindi la gente deve adattarsi a questa idea dannosa solo perché ritieni filosoficamente che le scelte fatte dagli altri siano sbagliate?
NOTIZIE PIÙ LETTE