Cerca e trova immobili

ZURIGOL'orologio scandisce la prigionia di Brian

13.11.22 - 20:15
Degli attivisti hanno attivato un cronometro che sarà visibile al pubblico fino al rilascio del prigioniero più famoso della Svizzera
Michael Meili
Il volto di Brian sulla facciata dell'Alta Corte di Zurigo: gli attivisti si sono riuniti sul posto sabato.
Il volto di Brian sulla facciata dell'Alta Corte di Zurigo: gli attivisti si sono riuniti sul posto sabato.
L'orologio scandisce la prigionia di Brian
Degli attivisti hanno attivato un cronometro che sarà visibile al pubblico fino al rilascio del prigioniero più famoso della Svizzera

ZURIGO - Brian è dietro le sbarre da oltre cinque anni. Sebbene il Tribunale cantonale di Zurigo ne avesse annunciato la scarcerazione (il periodo di detenzione preventiva scontato è ormai prossimo al periodo di carcerazione previsto per i reati commessi), il giudice dei provvedimenti coercitivi, su richiesta presentata dal Ministero pubblico, ha deciso di non concedergli la libertà. Questo, a causa del rischio di recidiva. Il 27enne rimane dunque dietro le sbarre per il momento. La decisione ha spinto gli attivisti del collettivo #BigDreams a riunirsi, sabato sera, davanti all'Alta Corte di Zurigo.

Sulla facciata dell'edificio, quindi, hanno proiettato l'immagine del volto di Brian. «Ricordiamo alla procura che, sotto i nostri occhi, si sta portando alla rovina un giovane. Le autorità giudiziarie che si stanno comportando con Brian esattamente con le stesse modalità per le quali è accusato: con imprevedibilità e violenza», ha dichiarato un rappresentante del collettivo.

Conto alla rovescia per il rilascio di Brian - A partire dalle 18 è stato anche attivato un cronometro nel vicino Teatro Neumarkt. Dovrebbe registrare in anni, mesi, giorni, ore, minuti e secondi, da quanto tempo Brian è in prigione in attesa di una sentenza definitiva.

Secondo gli attivisti, il cosiddetto "count-up" sarà esposto in luoghi pubblici diversi fino al rilascio del 27enne.

NOTIZIE PIÙ LETTE