Cerca e trova immobili

SVIZZERASommaruga, longeva ma non troppo

02.11.22 - 16:12
Dodici anni sono una permanenza «nella media» per un consigliere federale.
keystone-sda.ch (PETER SCHNEIDER)
Fonte ats
Sommaruga, longeva ma non troppo
Dodici anni sono una permanenza «nella media» per un consigliere federale.
Il record di longevità appartiene a Carl Schenk che era rimasto a Palazzo federale per 32 anni. Anche il ticinese Giuseppe Motta sul podio.

BERNA - A fine dicembre Simonetta Sommaruga, 62 anni, lascerà il Consiglio federale dopo dodici anni. La sua longevità nel governo si situa nella media.

Ultimo membro dell'esecutivo a dimettersi prima di lei, Ueli Maurer, lascerà l'incarico all'età di 72 anni, dopo quattordici anni di mandato. Doris Leuthard e Johann Schneider-Ammann sono stati "ministri" rispettivamente per poco più di dodici e otto anni.

In fatto di longevità in Consiglio federale i campioni sono Carl Schenk, ritiratosi nel 1895, rimasto nell'esecutivo per 32 anni, Adolf Deucher (1912) per 29 e Giuseppe Motta (1940), un anno di meno. A seguire Philipp Etter (1959), in carica sotto il cupolone per 25 anni, tanto da guadagnarsi il soprannome di "Eterno".

Sull'altro fronte, il mandato più breve è stato quello di Louis Perrier, morto nel 1913 a soli 14 mesi dall'elezione. Christoph Blocher, spodestato nel 2007, è rimasto in carica non più di quattro anni, poco meno di Ruth Metzler, che aveva sostituito nel 2003. Anche Elisabeth Kopp (partita nel 1989) e Alphons Egli (1986) sono stati "ministri" per quattro anni, mentre Rudolf Friedrich (1984) per nemmeno due.

Come la maggior parte dei consiglieri federali degli ultimi anni, Sommaruga rinuncia al suo seggio prima dell'età della pensione. In questo ambito il suo collega Ueli Maurer rappresenta un'eccezione. Altre eccezioni sono Hans-Rudolf Merz, che aveva quasi 68 anni al momento della partenza, e Moritz Leuenberger, che ne aveva 64.
 
 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE