Cerca e trova immobili

SVIZZERACovid, luce verde da Swissmedic per un nuovo trattamento

16.09.22 - 08:57
La combinazione di anticorpi tixagévimab e cilgavimab sarà rimborsata dalla Confederazione o dalla cassa malati
AFP
Fonte ats
Covid, luce verde da Swissmedic per un nuovo trattamento
La combinazione di anticorpi tixagévimab e cilgavimab sarà rimborsata dalla Confederazione o dalla cassa malati

BERNA - Swissmedic ha autorizzato un nuovo trattamento contro il Covid-19, che verrà rimborsato dalla Confederazione o dall'assicurazione malattie a talune condizioni. Lo ha reso noto ieri sera il suo fabbricante AstraZeneca.

Si tratta della combinazione di anticorpi tixagévimab e cilgavimab (AZD7442), che sarà la prima profilassi medica rimborsata in Svizzera contro il coronavirus, ha indicato in un comunicato l'azienda farmaceutica. Stando ad AstraZeneca, la Confederazione ha ordinato finora 5'000 dosi del trattamento.

La profilassi è destinata ai pazienti a rischio che, nonostante diverse vaccinazioni, non hanno potuto generare difese immunitarie sufficienti contro il Covid-19. Ne sono interessati i pazienti immunodepressi che soffrono di cancro, di artrite reumatoide o che hanno ricevuto un trapianto.

I pazienti immunodepressi presentano un rischio di ricovero in ospedale da una a tre volte più elevato rispetto alla popolazione normale, si legge nella nota. La Svizzera conta circa 200'000 pazienti immunodepressi. Gli esperti ritengono che nel Paese vi siano circa 10'000 pazienti ad alto rischio.

Swissmedic ha autorizzato il trattamento in modo accelerato e per una durata limitata. Può essere somministrato ad adulti e giovani a partire dai 12 anni. Altre domande di omologazione, in particolare per il trattamento dopo esposizione al Covid, sono attualmente all'esame. Il prodotto viene somministrato sotto forma di iniezione intramuscolare.

NOTIZIE PIÙ LETTE