Immobili
Veicoli

SVIZZERASwiss: i piloti si oppongono al nuovo contratto collettivo di lavoro

31.07.22 - 18:15
La compagnia aerea non prevede che la bocciatura abbia alcun impatto sulle operazioni di volo
Reuters
Fonte Ats
Swiss: i piloti si oppongono al nuovo contratto collettivo di lavoro
La compagnia aerea non prevede che la bocciatura abbia alcun impatto sulle operazioni di volo

ZURIGO - In una votazione, quattro quinti dei piloti della compagnia aerea Swiss hanno respinto il nuovo contratto collettivo di lavoro (CCL) per il 2022. Il loro sindacato, Aeropers, chiede alla direzione rapidi miglioramenti.

In questo modo sarà garantita la stabilità delle operazioni di volo durante l'estate e l'autunno, ha indicato oggi Aeropers in una nota. Non è chiaro se si giungerà a uno sciopero. Il sindacato si dice pronto a ulteriori negoziati. Il personale di cabina di Swiss è privo di CCL da aprile.

Secondo Aeropers, è la direzione di Swiss ad aver impedito la prosecuzione senza interruzioni della validità del CCL dopo il primo aprile, rifiutando una dichiarazione di intenti a febbraio. Tuttavia, Aeropers è tornata al tavolo delle trattative. I piloti avevano continuato a volare in modo affidabile.

Nel 2018 Swiss aveva disdetto il CCL perché, a suo dire, non era a prova di crisi. Tuttavia, come scrive Aeropers oggi, è stato proprio con questo contratto che la compagnia aerea ha superato con successo la pandemia di Covid-19. Inoltre, il sindacato e la direzione hanno trovato insieme numerose soluzioni alla crisi sanitaria.

Nessuna gestione della crisi

Secondo il sindacato, il CCL, che è stato respinto dall'80,5% dei membri di Aeropers, avrebbe ridotto la partecipazione agli utili del personale di cabina negli anni migliori e consentito una crescita ancora più rapida della compagnia a spese del personale. Questo ha poco a che fare con la gestione delle crisi. La direzione ha ignorato il rapido miglioramento degli ultimi mesi.

Il CCL per il 2022 peggiorerebbe in modo permanente le condizioni di lavoro. Poiché i piloti potrebbero cambiare il loro datore di lavoro solo perdendoci, ne sono fortemente dipendenti, sostiene il sindacato. Swiss vuole approfittarne, scrive Aeropers, che intende ora condurre un'indagine tra i suoi membri.

Swiss esamina le prossime tappe

In un comunicato, Swiss deplora il rifiuto dopo diversi mesi di intensi negoziati. La compagnia aerea non prevede che la bocciatura abbia alcun impatto sulle operazioni di volo. Secondo l'azienda, il CCL per il 2022 rappresentava un compromesso equilibrato tra gli interessi della compagnia e del personale di bordo.

Il nuovo CCL avrebbe offerto stabilità per quattro anni in un «contesto molto volatile per la compagnia aerea». Come conseguenza del no, Swiss continua a non avere un CCL con i suoi piloti.

La compagnia aerea dipende da partner affidabili, ha aggiunto nella sua presa di posizione. È una novità che la direzione dell'associazione dei piloti non abbia raccomandato ai suoi membri l'approvazione del CCL sviluppato e firmato congiuntamente. La compagnia aerea esaminerà più da vicino la futura collaborazione con «l'attuale direzione di Aeropers». La porta per un CCL rimane aperta.
 
 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA