Immobili
Veicoli

ZURIGO Swiss, il Ceo si scusa: «Non siamo stati all'altezza»

10.04.22 - 11:28
Il riferimento è al servizio offerto alla clientela nel 2021. Quindi la promessa: «Le cose andranno meglio quest'anno»
keystone
Fonte ats
Swiss, il Ceo si scusa: «Non siamo stati all'altezza»
Il riferimento è al servizio offerto alla clientela nel 2021. Quindi la promessa: «Le cose andranno meglio quest'anno»
Tuttavia, a causa del forte aumento del costo del carburante la compagnia si vede costretta ad aumentare i biglietti. E non è ancora finita.

ZURIGO  - Per bocca del suo presidente della direzione, Dieter Vranckx, Swiss si scusa per il servizio offerto nel 2021 alla clientela, non all'altezza degli standard qualitativi.

«Con coloro che volano molto siamo stati in grado di mantenere il livello, ma nel complesso nel 2021 non siamo stati in una posizione in grado di offrire ai nostri passeggeri il servizio che possono aspettarsi da una compagnia aerea premium», afferma il dirigente in un'intervista pubblicata oggi dalla NZZ am Sonntag. «Vorrei scusarmi per questo», aggiunge. Il 48enne in carica dal gennaio 2021 promette che le cose andranno meglio quest'anno.

Attualmente Swiss deve fare i conti con le conseguenze della guerra in Ucraina. A causa del forte aumento del costo del carburante la compagnia si vede costretta ad aumentare i biglietti. E non è ancora finita: «in seguito al rincaro del cherosene ulteriori aggiustamenti tariffari sono molto probabili quest'anno», spiega Vranckx. «Ma non possiamo dire ora quanto costerà di più un singolo volo».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA