Immobili
Veicoli

THAILANDIAUccisa a Phuket per 9 franchi

16.03.22 - 15:27
Una turista svizzera era stata trovata morta a luglio scorso in Thailandia. Ergastolo a un 27enne
reuters
Uccisa a Phuket per 9 franchi
Una turista svizzera era stata trovata morta a luglio scorso in Thailandia. Ergastolo a un 27enne

BANGKOK - Un thailandese è stato condannato alla prigione a vita per l'omicidio di una turista svizzera. Il cadavere della donna era stato ritrovato nei pressi di una cascata sull'isola di Phuket, idilliaca meta di villeggiatura del Paese del sud-est asiatico.

Il corpo della 57enne era stato rinvenuto nel luglio 2021 steso faccia a terra. Dei jeans, delle scarpe da ginnastica e un telefono cellulare giacevano vicino alla vittima. Quest'ultima, che viaggiava sola, era arrivata in Thailandia durante la pandemia grazie al programma che permetteva agli stranieri completamente vaccinati di soggiornare nel Paese senza effettuare la quarantena.

Secondo la ricostruzione fornita ieri da un tribunale di Phuket, un thailandese di 27 anni ha incrociato la donna in prossimità della cascata. La sua intenzione era quella di violentarla, ma alla fine l'ha uccisa e le ha rubato i soldi, ha dichiarato un portavoce della giustizia. "Visti tutti i capi d'accusa, l'imputato è stato condannato alla prigione a vita", recita un comunicato pubblicato oggi.

L'uomo aveva già confessato negli scorsi mesi, dichiarando alla corte di aver sottratto alla svizzera circa 300 bath - ovvero la miseria di 9 franchi scarsi - e di aver strangolato la turista in una colluttazione. Il killer, che si trovava nella zona a raccogliere piante esotiche quando ha notato la donna in acqua, era stato individuato grazie alle telecamere di sorveglianza. L'assassinio ha gettato un ombra sul progetto pilota di Phuket, destinato a riaprire il turismo locale in preda a gravi difficoltà dopo un anno di severe restrizioni sui viaggi causa Covid.
 
 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA