Immobili
Veicoli
Il sergente umilia i soldati con dei colpi di bastone

BASILEA CAMPAGNAIl sergente umilia i soldati con dei colpi di bastone

17.02.22 - 19:09
Dalla caserma di Liestal è emerso un video shock risalente a poche settimane fa.
20 Minuten
BASILEA CAMPAGNA
17.02.22 - 19:09
Il sergente umilia i soldati con dei colpi di bastone
Dalla caserma di Liestal è emerso un video shock risalente a poche settimane fa.
Nelle immagini si vedono dei soldati costretti a strisciare per un corridoio mentre un sergente li percuote violentemente.

LIESTAL - Le immagini riprendono una scena avvenuta a metà gennaio nella caserma di Liestal (BL). Nel filmato si vedono dei sottufficiali durante un'esercitazione con dei soldati, sotto la supervisione di alcuni aiutanti.

Dopo la fine dell'esercitazione, gli aiutanti se ne vanno e il clima cambia improvvisamente, come riferisce un membro dell'esercito che ha assistito all'accaduto. A questo punto uno dei sergenti inizia a molestare i sottoposti.

Scena umiliante - Il video dell'umiliazione dura 20 minuti e mostra due soldati costretti a strisciare sul pavimento della caserma. Vengono sgridati, presi a calci e colpiti violentemente con un bastone.

Secondo il testimone, l'atto di nonnismo aveva lo scopo di divertire i superiori. «È stato degradante e pura molestia», racconta. Dopo il divieto di andare in vacanza legato alla pandemia, spiega, l'umore tra i superiori non sarebbe stato dei migliori.

L'esercito ha aperto un'indagine - L'esercito non è venuto a conoscenza dell'incidente fino a mercoledì sera, ma ha già condannato il comportamento del sottufficiale: «Questo video non corrisponde in alcun modo ai valori dell'esercito. Non accettiamo o tolleriamo un simile comportamento», spiega a 20 Minuten il portavoce Daniel Reist.

Il comandante ha disposto un'indagine disciplinare. A seconda dell'esito di questa inchiesta, sarà coinvolta la giustizia militare. L'esercito sostiene di non essere a conoscenza di un eventuale clima di oppressione nelle caserme.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA