Immobili
Veicoli

LUCERNALa Festa federale di tiro si adatta al coronavirus

11.06.21 - 11:37
La celebre manifestazione lucernese ritorna dopo un anno di stop, con una forma decentralizzata
Keystone
Fonte Ats
La Festa federale di tiro si adatta al coronavirus
La celebre manifestazione lucernese ritorna dopo un anno di stop, con una forma decentralizzata

LUCERNA - La 58esima Festa federale di tiro è iniziata oggi a Lucerna. Avrebbe dovuto tenersi lo scorso anno, ma era stata rinviata a causa della pandemia di Covid-19. Le competizioni, che si svolgono tradizionalmente ogni 5 anni, sono state decentralizzate nell'insieme del Paese a causa del coronavirus.

A Lucerna non è stata realizzata alcuna specifica infrastruttura. I 32'000 tiratori che partecipano alla manifestazione effettueranno i loro concorsi negli stand di tiro delle regioni in cui risiedono, ha indicato oggi all'agenzia Keystone-ATS Philipp Bühler, vicepresidente del comitato di organizzazione.

Grazie alle competizioni decentralizzate, gli Svizzeri all'estero potranno quest'anno evitare lunghi viaggi per partecipare alla tradizionale festa. Saranno circa 300 a effettuare i loro tiri lontano dalla Svizzera, in particolare a Vancouver (Canada) e Città del Capo (Sudafrica), hanno precisato gli organizzatori.

Circa 120 società di tiro hanno invece annullato la loro partecipazione a causa del cambiamento del modo di organizzare la Festa federale. Il numero di partecipanti è peraltro continuamente diminuito negli ultimi decenni: basti pensare che nel 1995 a Thun (BE) se ne contavano ancora 70'000, mentre nel 2015 a Raron (VS) gli iscritti erano 44'000.

La pandemia ha pure avuto ripercussioni sul budget che ammonta a 13 milioni di franchi. Philipp Bühler prevede comunque un risultato finanziario equilibrato. La cancellazione delle zone di ristoro a Lucerna ha consentito di risparmiare costi infrastrutturali. La Festa federale di tiro si concluderà l'11 luglio.
 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA