Immobili
Veicoli
Ti Press
ULTIME NOTIZIE Svizzera
ZURIGO
8 ore
«L'autista mi ha chiesto di fare sesso»
Uber nella bufera dopo lo sfogo su Instagram di un'utente molestata. Le testimoniante di altre quattro donne
SAN GALLO
9 ore
Si schianta in moto, muore 61enne
Incidente fatale questa sera a Eggersriet. La vittima è un cittadino italiano
VALLESE
10 ore
«Tra madre e figlio c'erano tensioni»
Tragedia familiare a Sierre. Il 14enne fermato sarebbe affetto da autismo
BASILEA
12 ore
Roche: tre kit diagnostici per il vaiolo delle scimmie
Sono disponibili nella maggior parte dei paesi e permettono d'identificare questi virus "d'importazione"
BASILEA CAMPAGNA
13 ore
Risolto il mistero del pollice mozzato
Il dito apparteneva a un operaio che se l'era reciso con una smerigliatrice.
BERNA 
15 ore
Berna vuole confiscare il ricco patrimonio di Yuriy Ivanyushchenko
I beni dell'oligarca ed ex parlamentare ucraino in Svizzera ammontano a oltre 100 milioni di franchi
SVIZZERA
15 ore
Nuovo CCL per i fattorini di Smood
L'accordo è stato annunciato da Syndicom: «Si tratta di un segnale importante per l'intero settore delle consegne».
VALLESE
16 ore
Un bimbo scomparso (e ritrovato) a stretto giro... di Posta
Il piccolo di sette anni era sfuggito al controllo della mamma per farsi un giro sull'Autopostale.
SVIZZERA
17 ore
Il Consiglio federale «prende atto» del rapporto "Svizzera 2035"
Il documento riguarda le grandi questioni del futuro e funge da base per il prossimo programma governativo.
SVIZZERA
17 ore
Molestata dall'autista, Uber si scusa
È successo a una donna di Basilea. Dopo lo sfogo su Instagram, l'azienda ha preso provvedimenti
BERNA
18 ore
Voto elettronico, pronte le nuove basi legali
Sono ora consentiti soltanto sistemi completamente verificabili ed esaminati da esperti indipendenti su mandato di Berna
VAUD
19 ore
Suicidio collettivo a Montreux: il 15enne è fuori pericolo
Le condizione dell'adolescente sono stabili, rimane comunque sotto osservazione medica.
BERNA
19 ore
Consiglio di sicurezza dell'ONU, definite le priorità svizzere
Berna ambisce ad entrarvi come membro non permanente.
VALLESE
20 ore
Dramma familiare a Sierre: un morto
Durante la notte tra domenica 22 e lunedì 23 maggio, un adolescente ha ferito mortalmente la madre di 41 anni.
FOTO
LUCERNA
20 ore
Auto in fiamme a Sursee
L'intervento dei pompieri non ha salvato la vettura, che è andata completamente distrutta.
BERNA
21 ore
Maurer è contrario agli aiuti alle famiglie per il caro-energia
Secondo il consigliere federale «non ci sono soldi per questo».
VAUD
21 ore
Sequestrati 2.5 chili di cannabis: due minori interpellati
La polizia della Riviera aveva arrestato i due giovani in possesso degli stupefacenti il 4 maggio scorso.
GINEVRA
21 ore
Candidato per i Verdi? Tra i requisiti: non mangiare carne
«Non possiamo dire agli elettori di moderare i consumi dei derivati animali, se i nostri rappresentanti ne sono ingordi»
SVIZZERA
22 ore
Tragica sorte per le api svizzere
Il 21.4% delle colonie non è sopravvissuto all'inverno. Apisuisse: «Perdita più alta degli ultimi dieci anni».
FOTO
ARGOVIA
23 ore
Vandalo in manette a Wohlen: «Danni per centomila franchi»
Vetrine di negozi sfondate e parabrezza infranti: la polizia ha arrestato un 25enne italiano senza fissa dimora.
SVIZZERA
23 ore
Il Tribunale federale dà ragione alle FFS
Tutto regolare nell'assegnazione della commessa per la costruzione di 286 elettrotreni, ottenuta dal gruppo Stadler.
ZURIGO
1 gior
Fuochi e botti autoprodotti, 18enne ancora in ospedale
Il 18enne, in gravi condizioni, è ancora in ospedale.
SVIZZERA
1 gior
I dati contenuti su lemievaccinazioni.ch vanno cancellati
Su ordine di Mister Dati, tutte le informazioni presenti sulla piattaforma dovranno essere distrutte
GINEVRA
1 gior
Vaiolo delle scimmie: secondo caso in Svizzera
Il nuovo contagio è stato diagnosticato a Ginevra. Il primo era stato a Berna.
BASILEA CITTÀ
1 gior
Allo Zoo di Basilea sono nate 58 cicogne
I pulcini, una volta cresciuti, prenderanno il volo verso sud insieme ai genitori
BASILEA CITTÀ
1 gior
Grave da sabato, deceduta la bambina rimasta sott'acqua
I soccorritori erano riusciti a rianimare la piccola e a trasportala in ospedale, ma non ce l'ha fatta.
SVIZZERA
1 gior
Hai bisogno del booster per viaggiare? «Te lo paghi»
L'UFSP stima che fino a ventimila svizzeri effettueranno un'ulteriore dose di richiamo per andare all'estero.
BERNA
1 gior
Dieci morti, 100 ricoveri e 8125 nuovi casi
Queste le cifre dell'ultima settimana in Svizzera.
SVIZZERA
1 gior
Ecco le password più rubate della Svizzera
Sono sette le parole chiave più frequentemente attaccate.
BERNA
1 gior
Berna potrebbe aumentare la collaborazione con la NATO
Una forte partnership sarà mantenuta anche con l'adesione di Finlandia e Svezia.
URI
1 gior
«È la Russia a dover pulire il monumento imbrattato»
Il Canton Uri non si assumerà i costi della pulizia dell'opera, vandalizzata con vernice blu e gialla.
GRIGIONI
1 gior
Cade, si ferisce e blocca il traffico ferroviario (con la moto)
Un motociclista di 23 anni ha subito gravi ferite a una gamba nell'incidente avvenuto ieri sera a Davos.
SVIZZERA
1 gior
Fantini troppo pesanti? «Un pericolo per la schiena del cavallo»
Secondo un rapporto della PSA il peso del cavaliere non dovrebbe mai superare il 15% di quello dell'animale.
VALLESE
1 gior
Cade in un crepaccio e muore
Un escursionista ha perso la vita domenica mattina sul ghiacciaio di Ried.
SVIZZERA
1 gior
Vaiolo delle scimmie, già fatte le prove per una pandemia
L’esercitazione, messa in atto alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco del 2021, ha insospettito molte persone.
GRIGIONI
1 gior
Seimila sigarette nascoste un po' ovunque nel camper
Sono state trovate dai doganieri durante un controllo al valico di Martina.
SVIZZERA
1 gior
FFS: 700 treni speciali per l'estate
Potenziamento del traffico ferroviario durante la bella stagione in previsione del ritorno dei festival e dei concerti.
SVIZZERA
1 gior
I miliardi della Banca invece del portafoglio dei lavoratori
L'iniziativa popolare "sulla BNS" è stata lanciata oggi da sindacati, PS e altre associazioni di sinistra.
ZURIGO
1 gior
Lavoro: uno svizzero su due è insoddisfatto
Uno su cinque, invece, punta a cambiare posizione entro l'anno.
SVIZZERA
26.05.2021 - 21:040
Aggiornamento : 23:06

Ristoranti: all'interno in quattro, all'esterno in sei, nella sala in 50

E ancora allo stadio e ai concerti in 300, ma in 100 all'interno di cinema, teatri e palazzetti dello sport.

Fino a 30 persone in casa, fino a 50 all'aperto. Ecco tutto quello che si potrà fare da lunedì, riassunto in domande e risposte.

BERNA - Il Consiglio federale ha presentato oggi gli allentamenti che entreranno in vigore a partire da lunedì (31 maggio). Molti i settori toccati: dalla ristorazione alle manifestazioni sportive e culturali, dalla vita privata a quella lavorativa. Per rispondere ad alcuni dei possibili interrogativi rimasti in sospeso, ecco una carrellata di domande e risposte sulle decisioni prese dal Governo.

Ristoranti:

Dal 31 maggio i ristoranti possono riaprire anche le aree interne, quali regole si applicano?
I ristoranti possono riaprire le aree interne. Vige l’obbligo di consumare stando seduti, possono sedersi insieme allo stesso tavolo al massimo quattro persone (eccezione: genitori e figli) e tutti gli ospiti devono fornire i loro dati di contatto. Gli ospiti devono inoltre indossare la mascherina per spostarsi all’interno del ristorante. Tra i gruppi di ospiti deve essere rispettata una distanza di 1,5 metri o in alternativa installata una parete divisoria. Il personale deve indossare sempre la mascherina.

Quali regole vigono sulle terrazze dei ristoranti?
Sulle terrazze dei ristoranti è abrogato l’obbligo della mascherina al tavolo e sono ammesse sei persone a ciascun tavolo. Occorre registrare i dati di contatto degli ospiti.

Le terrazze dei ristoranti possono essere protette dalle intemperie con tetto e pannelli laterali?
Per poter beneficiare degli allentamenti per le aree esterne coperte, come finora almeno la metà dei lati deve essere aperta (ossia la metà del numero dei lati e contemporaneamente almeno la metà della lunghezza di tutti i lati). In caso contrario, per le terrazze varranno le stesse regole previste per le aree interne.

Vorremmo organizzare una festa di famiglia con 50 invitati sulla terrazza di un ristorante e, in caso di pioggia, nell’area interna. È consentito?
Sì, è consentito. Alle manifestazioni in luoghi chiusi accessibili al pubblico o sulla terrazza di un ristorante sono ammesse al massimo 50 persone. In un ristorante o in una sala di ristorante presa in affitto vanno rispettate le regole usualmente previste per il settore della ristorazione (gruppi da 4 persone al chiuso e gruppi da 6 all’aperto, registrazione dei dati di contatto, ecc.). I buffet non sono ancora consentiti. L’organizzatore della manifestazione deve disporre di un piano di protezione.

Per le strutture take-away sono nuovamente consentiti posti a sedere e tavolini alti?
I posti a sedere sono consentiti alle stesse condizioni dell’area esterna dei ristoranti. I tavolini alti non sono ammessi e per tutti gli ospiti vige l’obbligo di consumare stando seduti.

Il numero massimo di persone ammesse ai ristoranti e alle manifestazioni comprende anche le persone vaccinate e quelle guarite?
Il limite massimo vigente vale in linea generale anche per le persone vaccinate e quelle guarite, che sono dunque calcolate nel numero massimo di persone ammesse.

Manifestazioni sportive con pubblico:

Possiamo tornare allo stadio per assistere a una partita di calcio?
Sono consentite le manifestazioni sportive all’aperto in presenza di pubblico con massimo 300 spettatori. Ciò vale sia per le competizioni professionistiche sia, d’ora in poi, per quelle amatoriali. Gli spettatori devono stare seduti, indossare la mascherina e rispettare la distanza. Gli spalti destinati al pubblico possono essere occupati per al massimo la metà della loro capienza.

Allo stadio sono consentiti gli stand take-away per la ristorazione?
L’organizzatore di un evento pubblico può prevedere la consumazione di cibi e bevande dal posto a sedere. In tal caso, deve registrare i dati di contatto di tutti gli spettatori, compreso il numero del posto a sedere.

Al torneo di tennis indoor o alla partita di unihockey è di nuovo ammesso il pubblico?
Il pubblico è ammesso nei luoghi chiusi fino a un massimo di 100 persone. Ciò vale sia per le competizioni professionistiche sia, d’ora in poi, per quelle amatoriali. Per il pubblico vige l’obbligo di restare seduti e d'indossare la mascherina. Gli spalti destinati al pubblico possono essere occupati soltanto per metà della loro capienza. Le competizioni di sport di squadra (con atleti nati nel 2000 e prima) e quelle amatoriali sono consentite soltanto all’aperto.

È nuovamente consentito andare ai bagni termali?
I bagni termali e i centri wellness possono riaprire le aree interne anche per attività durante le quali non è possibile indossare la mascherina. Si può dunque tornare nelle piscine termali o nelle saune a condizione che sia rispettata la distanza prescritta. Vige inoltre una limitazione della capienza di 15 metri quadrati per persona. Per le piscine coperte vigono le stesse prescrizioni in materia di capienza. I parchi acquatici non possono ancora riaprire le aree interne

Public viewing

A quali condizioni sono consentiti gli eventi di public viewing (p. es. durante il Campionato europeo di calcio)?
Gli eventi di public viewing possono essere svolti secondo le prescrizioni previste per le manifestazioni in presenza di pubblico o in un ristorante oppure con uno stand take-away. Durante questi eventi, sono ammesse fino a 100 persone al chiuso e fino a 300 all’aperto.

In caso di eventi in presenza di pubblico è obbligatorio consumare stando seduti, indossare la mascherina e rispettare la distanza. Può essere occupata fino alla metà della capienza. È consentita la consumazione di cibi e bevande dal proprio posto a sedere, a patto che siano registrati i dati di contatto di tutti gli ospiti, compreso il numero del posto a sedere.

Se l’evento si svolge in un ristorante, si applicano le stesse regole previste per il settore della ristorazione (obbligo di stare seduti, gruppi da max. 4 persone al chiuso e da max. 6 all’aperto, registrazione dei dati di contatto). Sono fatte salve eventuali prescrizioni cantonali sulle autorizzazioni per gli stand take-away.

Manifestazioni culturali con pubblico:

Dal 31 maggio, cinema e teatri possono accogliere un maggior numero di spettatori?
Sì. Il numero di spettatori al chiuso è aumentato a 100 e può essere occupata al massimo la metà dei posti a sedere disponibili. Vige l’obbligo d'indossare la mascherina e tra gli spettatori deve essere rispettata la distanza di 1,5 metri o lasciato libero un posto a sedere. Fanno eccezione le famiglie o le persone che vivono nella stessa economia domestica. Per quanto possibile devono essere evitate le pause. Agli eventi con pubblico è consentita la consumazione di cibi e bevande dal posto a sedere, a patto che siano registrati i dati di contatto di tutti gli spettatori, compreso il numero del posto a sedere.

Quanti spettatori sono ammessi in un cinema all’aperto?
All’aperto il numero di spettatori è aumentato a 300. Per il resto, valgono tutte le altre regole delle manifestazioni al chiuso.

Quale nuove disposizioni valgono per le visite guidate al museo o all’aperto?
Alle visite guidate al museo possono partecipare fino a 50 persone. Ciò vale sia al chiuso sia all’aperto. Come previsto per tutte le strutture accessibili al pubblico dove le persone possono muoversi liberamente, anche in questi casi deve essere rispettata una limitazione della capienza di 10 metri quadrati per persona.

Le manifestazioni culturali e gli spettacoli teatrali sono nuovamente consentiti?
Come nel settore sportivo, anche in quello culturale la dimensione massima dei gruppi è aumentata a 50 persone. Le esibizioni amatoriali sono nuovamente consentite purché rispettino le regole previste per gli eventi con pubblico. Per gli operatori culturali in formazione valgono d’ora in poi le stesse regole che per quelli professionistici.

I concerti dei cori sono di nuovo possibili?
Sono nuovamente ammesse le esibizioni di cori in presenza di pubblico all’aperto. Possono assistervi fino a 300 persone. I concerti dei cori nei luoghi chiusi restano vietati, sia in ambito professionistico sia amatoriale. Sono tuttavia ancora ammesse le esibizioni di singoli cantanti professionisti purché si rispettino le dovute misure di protezione.

Manifestazioni senza pubblico:

Si avvicina l’assemblea generale annuale della nostra associazione. Possiamo tenerla nel locale dell’associazione, con la mascherina e il distanziamento?
Gli incontri associativi, comprese le assemblee generali, sono considerati manifestazioni. In queste occasioni vige d’ora in poi un limite massimo di 50 partecipanti al chiuso e all’aperto. Si deve continuare a indossare la mascherina e a rispettare il distanziamento. Inoltre deve essere elaborato un piano di protezione.

Stiamo pianificando una piccola festa dell’associazione. In caso di bel tempo si terrà all’aperto, in caso di pioggia nel locale dell’associazione. È consentito?
Agli eventi di associazioni e organizzazioni per il tempo libero si applicano le stesse regole: vige una limitazione a massimo 50 persone, come anche l’obbligo d'indossare la mascherina. Inoltre deve essere elaborato un piano di protezione. Se sono offerti cibi e bevande occorre rispettare le regole previste per il settore della ristorazione (gruppi da 4 persone al chiuso e da 6 all’aperto, obbligo di consumare stando seduti, registrazione dei dati di contatto).

È nuovamente possibile provare con l’orchestra o con il coro al chiuso?
Sì, nel settore non professionale le prove fino un massimo di 50 persone sono possibili purché si indossi la mascherina e si rispetti la distanza. Per gli artisti professionisti, nonché per i bambini e i giovani nati nel 2001 o dopo non vige un limite massimo assoluto. Se non può essere indossata la mascherina, nel settore amatoriale ogni persona nata nel 2000 o prima deve disporre di una superficie di almeno 25 metri quadrati (canto) o di 10 metri quadrati (strumenti a fiato) per uso esclusivo. In alternativa, tra le persone possono essere installate barriere efficaci.

Disposizioni particolari per bambini e giovani:

Quali disposizioni particolari vigono per bambini e giovani (nati nel 2001 o dopo)?
Per questa categoria vengono introdotti fin da subito allentamenti sia per quanto riguarda le attività sportive sia quelle culturali. Bambini e giovani possono, al chiuso e all’aperto, praticare sport o disputare competizioni senza limite massimo di persone. Sono altresì consentiti gli sport di contatto nonché la partecipazione ai campi di vacanza. Le manifestazioni di ballo restano per il momento vietate anche per i giovani adulti.

Incontri privati al chiuso e all’aperto:

Quante persone possiamo invitare a casa nostra?
Alle manifestazioni e agli incontri privati nella cerchia familiare o di amici sono ora ammesse fino a 30 persone a casa e fino a 50 all’aperto, bambini tuttora inclusi. Non è necessario elaborare un piano di protezione, ma le raccomandazioni di comportamento dell’UFSP vanno comunque osservate.

È tuttavia ancora necessaria molta cautela per queste manifestazioni, in passato spesso identificate come presunti luoghi di contagio.

Quali regole valgono per le feste di matrimonio?
Per una festa di matrimonio in uno spazio privato non è necessario un piano di protezione. Vale un limite massimo di 30 ospiti al chiuso e di 50 all’aperto.

Al ristorante o in una sala di ristorante presa in affitto vanno rispettate le regole usualmente previste per il settore della ristorazione (gruppi da 4 persone, registrazione dei dati di contatto, ecc.). Non sono pertanto ammessi i banchetti. L’organizzatore della manifestazione deve disporre di un piano di protezione.

Possiamo organizzare una grigliata tra amici?
Per gli incontri all’aperto in giardino o presso uno spazio per grigliate nel bosco all’interno della cerchia familiare o di amici sono d’ora in poi ammesse fino a 50 persone, bambini inclusi.

Viaggi:

Sono vaccinato e sto rientrando in Svizzera dalle vacanze. Devo comunque mettermi in quarantena?
Oltre alle persone guarite, anche quelle vaccinate sono ora esentate sia dalla quarantena dei contatti (contatto con una persona infetta) sia da quella per chi viaggia. Non è più necessario neppure l’attestato del risultato negativo di un test PCR. Se state rientrando da un Paese colpito da una variante preoccupante (VOC), siete tuttora obbligati a presentare un test PCR (eccezione: bambini fino ai 12 anni) e a mettervi in quarantena dopo l’entrata in Svizzera.

Vorremmo fare un viaggio durante le vacanze estive. Noi genitori siamo vaccinati, ma i bambini non lo sono ancora. Quali regole sono previste?
I bambini e i giovani fino ai 16 anni che entrano in Svizzera da una regione con rischio elevato di contagio non devono presentare il risultato negativo di un test PCR. Anche l’obbligo di quarantena decade. Lo stesso vale per i genitori vaccinati. Se entrano in Svizzera da un Paese colpito da una variante preoccupante (VOC), tutti i membri della famiglia devono presentare il risultato negativo di un test PCR (eccezione: bambini fino ai 12 anni) e sono inoltre soggetti alla quarantena per chi viaggia.

Obbligo del telelavoro:

Quando un’azienda può revocare l’obbligo del telelavoro ai suoi collaboratori?
L’azienda deve disporre di un piano di test e sottoporre a test almeno una volta a settimana i collaboratori che lavorano sul posto. Per approfondimenti sul telelavoro si rimanda alla scheda informativa.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-26 07:29:54 | 91.208.130.85