Cerca e trova immobili

SVIZZERAChi si è già ammalato di Covid verrà vaccinato con una dose

14.04.21 - 19:45
Il Consiglio federale ha modificato le sue raccomandazioni per i preparati di Biontech/Pfizer e Moderna.
Keystone
Fonte ats
Chi si è già ammalato di Covid verrà vaccinato con una dose
Il Consiglio federale ha modificato le sue raccomandazioni per i preparati di Biontech/Pfizer e Moderna.
Solo chi ha carenze immunitarie in futuro dovrà continuare a ricevere due dosi di vaccino anche se ha già contratto la malattia.

BERNA - In Svizzera, le persone che hanno contratto il Covid 19 in futuro dovranno essere vaccinate solo con una dose. Il governo ha modificato di conseguenza la sua raccomandazione per i vaccini di Biontech/Pfizer e Moderna. Le risposte immunitarie fra chi ha contratto la malattia e ha ricevuto una dose di vaccino e chi non è stato infettato ma è stato vaccinato due volte sono infatti simili.

Chi ha carenze immunitarie è invece esente dalla raccomandazione e deve continuare a ricevere due dosi di vaccino, hanno annunciato oggi l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e la Commissione federale per le vaccinazioni (CFV).

Per le persone con Covid-19 confermato la vaccinazione è ora raccomandata solo sei mesi dopo l'infezione. Si fanno delle eccezioni per le persone particolarmente a rischio, che dovrebbero continuare ad essere vaccinate dopo tre mesi.

Ora lo si raccomanda anche per le donne incinte che hanno una malattia cronica o a rischio di esposizione, per esempio se lavorano nel settore sanitario. Gli esperti non raccomandano ancora una vaccinazione generale per le donne incinte a causa della mancanza di dati.

Infine, il governo vuole anche semplificare i programmi di vaccinazione nei cantoni. Se sono disponibili sufficienti sostanze attive, si potrà trattare anche i contatti stretti delle persone a rischio allo stesso modo di tutti coloro che sono disposti a farsi vaccinare. La priorità sarebbe quindi basata solo sull'età.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE