Immobili
Veicoli

TURGOVIA«La crisi ha dimostrato l'importanza delle frontiere aperte»

17.06.20 - 15:08
Ignazio Cassis ha incontrato oggi a Kreuzlingen i rappresentati di Germania, Austria e Liechtenstein.
keystone-sda.ch (GIAN EHRENZELLER)
Fonte ats
«La crisi ha dimostrato l'importanza delle frontiere aperte»
Ignazio Cassis ha incontrato oggi a Kreuzlingen i rappresentati di Germania, Austria e Liechtenstein.
Il consigliere federale ha ribadito «la buona e pragmatica collaborazione» tra i quattro Paesi durante la crisi.

KREUZLINGEN - Incontro con i ministri degli esteri e rappresentanti dei Paesi tedescofoni oggi a Kreuzlingen (TG) per il consigliere federale Ignazio Cassis: quest'ultimo ne ha approfittato per sottolineare l'importanza della riapertura delle frontiere e la collaborazione durante la crisi del coronavirus.

Ai colloqui, in cui si è parlato anche di temi di politica europea, erano presenti il ministro degli esteri austriaco Alexander Schallenberg, la ministra degli esteri del Liechtenstein Katrin Eggenberger, il vice primo ministro del Baden-Württemberg (D) Thomas Strobl e i rappresentanti della Conferenza internazionale del Lago di Costanza Günther Eberle, direttore del Landesamt di Vorarlberg, e Walter Schönholzer, presidente del Governo turgoviese, indica una nota odierna del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Dopo l'incontro di ieri tra il capo della diplomazia elvetica Cassis e il suo omologo italiano Luigi Di Maio, svoltosi nel Mendrisiotto, oggi i colloqui di lavoro sono proseguiti nella zona di frontiera con la Germania, l'Austria e il Liechtenstein. Il capo del DFAE ha ribadito «la buona e pragmatica collaborazione tra i quattro Paesi durante la crisi, in particolare per quanto riguarda il sostegno reciproco durante le operazioni di rimpatrio di viaggiatori e la gestione della circolazione di persone e merci alle frontiere», precisa la nota.

Frontiere aperte - «La crisi ha dimostrato l'importanza delle frontiere aperte, non solo per l'economia, ma anche per le persone. La libera circolazione tra i Paesi è fondamentale», senza dimenticare il valore delle regioni di confine, ha affermato il consigliere federale Cassis citato nel comunicato. Il capo del DFAE e i suoi interlocutori hanno inoltre ribadito l'importanza delle misure igieniche e di protezione adottate per contrastare la pandemia e tuttora valide.

Dal punto di vista economico, per la Svizzera le relazioni con le regioni confinanti rivestono una grande importanza. Con un volume di scambi pari a 35 miliardi di franchi, il Baden-Württemberg è il settimo partner commerciale della Confederazione. Anche l'interscambio commerciale con le regioni austriache Tirolo e Vorarlberg è significativo e ammonta a sei miliardi di franchi.

Buone relazioni - Durante l'incontro si è discusso anche di argomenti di politica europea e internazionali. Cassis ha informato i suoi interlocutori sullo stato del dossier UE, evidenziando l'importanza della cooperazione pragmatica durante la crisi del COVID-19 per la futura collaborazione tra la Svizzera, l'Unione europea e i suoi Stati membri.

Dopo gli incontri al confine con l'Italia ieri e con Germania, l'Austria e Liechtenstein oggi, il 26 giugno il consigliere federale Cassis si recherà anche nella regione di frontiera con la Francia.

COMMENTI
 
Mattiatr 2 anni fa su tio
A me pare che ogni settimana il covid dimostri qualcosa di differente. Prima l'importanza delle donne, poi quella dei confini aperti, il prossimo sarà la fatalità del 5G per poi concludere con le scie chimiche. (ovviamente scherzo sul fatto che ognuno ha la sua interpretazione che ovviamente giova solo all'interprete).¶ Io dalla storia recente ho imparato solo l'importanza della prevenzione in ambito finanziario personale, il fatto che malgrado gli ospedali rimaniamo degli animali e che facilmente si può giocare con la psiche umana per creare terrore. Il resto le considero speculazioni (a meno che qualcuno non ne abbia altre). In ogni caso non è vero che ha rilevato l'importanza delle donne, visto che sono state soggette alle stesse limitazioni degli uomini e non è vero che ha mostrato l'importanza dei confini aperti visto che pare la maggioranza li volesse chiudere maggiormente. Spero qualcuno abbia obiezioni per continuare il discorso.
Evry 2 anni fa su tio
Tante srnazzate roboani, s difeda gli interessi della Svizzera !! Calabraghe !
Meck1970 2 anni fa su tio
Formiamo prima i nostri giovani .... altro che frontiere aperte !!!!
Heinz 2 anni fa su tio
Una cosa non esclude l'altra. Poi peró devi convincere i giovani svizzeri a fare certi lavori, e li la vedo dura, indipendentemente dalla paga che gli offri per certe carriere.
Duca72 2 anni fa su tio
Uno che ragiona!
fromrussiawith<3 2 anni fa su tio
La lingua di Cassis: "€€ €€€€€ €€€ €€€€ $? £? CHF? €€ €€€€€€€ €€€€€€ €€€€ €€€€€€€€€€€€ €€€ €€€€€€ €€€€€!!! €€ €€€€€€€€ €€..." ma Come pensa di risolvere il problema del riscaldamento globale? "CHF CHF CHF CHF, $$$$$$$ CHF CHF $$$$..." e per rafforzare l'economia elvetica? "¥¥ ¥¥¥¥ ¥ ¥¥ ¥¥¥¥¥¥¥¥ €€, ??chiaro no?"
streciadalbüter 2 anni fa su tio
Ma il Dr.Cassi legge questo blog?:se si , si dovrebbe dimettere immediatamente
streciadalbüter 2 anni fa su tio
@Pontstort:ha perfettamentewragione:durante la seconda guerra mondiale,circondati come eravamo dalle potenze dell`Asse,siamo rimasti liberi e indipendenti e nessuno é morto di fame:se avessimo avuto i politici di adesso avremmo avuto torme di Waffen SS in casa.
Heinz 2 anni fa su tio
... Lascia stare la seconda guerra mondiale che se apri quell'armadio escono brutti scheletri dalle parti di zurigo..
fakocer 2 anni fa su tio
Già, questi gnomi non devono tirà la zénta, ecco perchè calano le braghe.
seo56 2 anni fa su tio
C’è da preoccuparsi di questo individuo.
lügan81 2 anni fa su tio
Ooo Ignazio te capí propri nagott... In dua tá serat in chisti mées? Aí maldiiv?
streciadalbüter 2 anni fa su tio
Le frontiere aperte come le gambe di una prostituta il sabato sera.
klich69 2 anni fa su tio
Politici e politicanti perfetti in un’altro pianeta.
pontsort 2 anni fa su tio
Per me ha dimistrato l'importanda di ridurre la dipendenza dall'estero, ma ognuno la vede poi come vuole
NOTIZIE PIÙ LETTE