Deposit
LUCERNA
16.03.2020 - 15:110

Sconto di pena per un capo informatico

Il tribunale cantonale ha ridotto a un anno e otto mesi (con la condizionale) la pena all'oggi 52enne

L'uomo si era intascato commissioni per un valore di 200mila franchi tra il 2009 e il 2011.

LUCERNA - Un ex capo dell'Ufficio informatico del canton Lucerna, riconosciuto colpevole in prima istanza di corruzione, ha visto la sua pena ridotta dal tribunale cantonale. Anziché a due anni di reclusione con la condizionale, è stato condannato a un anno e otto mesi sospesi condizionalmente.

L'ex capo ufficio, tra il 2009 e il 2011, aveva concluso accordi con fornitori all'insaputa del suo superiore, intascando privatamente commissioni che poi non ha rimborsato al Cantone, per un ammontare della somma delittuosa stimata a 200'000 franchi.

Il tribunale cantonale ha ridotto la pena, poiché l'ex quadro dirigente - oggi 52enne - rischiava di non trovare più un impiego nel settore informatico, in particolare a causa del risalto dato dai media alla sua vicenda. La Corte ha pure invocato la lunga durata del procedimento.

Il tribunale cantonale ha inoltre ridotto la pena pecuniaria. Quest'ultima passa da 90 aliquote giornaliere da 120 franchi (10'800 franchi) a 90 aliquote da 90 franchi (8100). Vanno aggiunte le spese di giustizia di circa 38'000 franchi. La sentenza non è ancora passata in giudicato.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-01 15:55:20 | 91.208.130.85