Archivio Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Glarona
1 ora
Omicidio a Netstal. Trovata morta in un parcheggio una 30enne
Il presunto autore si è consegnato alla polizia in seguito all'atto
SVIZZERA
1 ora
I malati di Long-Covid in campo per convincere i non vaccinati
L’UFSP si prepara per la sua offensiva di vaccinazione e cerca persone ancora affette dagli strascichi della malattia.
SVIZZERA
1 ora
«Mille franchi in regalo a chi mi porta un cuoco per il mio ristorante»
La forte carenza di personale preoccupa il mondo della ristorazione.
Svizzera
2 ore
«I manifestanti contro le misure anti Covid pagheranno i costi di polizia»
A livello di legge è possibile che accada in quanto rientra nel quadro della legge sulla polizia cantonale del 2020
TURGOVIA
11 ore
A 77 anni in carcere per non pagare la multa
Una donna turgoviese si è presentata ieri davanti alla prigione di Frauenfeld per espiare la sua pena.
SVIZZERA
12 ore
Vinto il jackpot di Euromillions più alto di sempre
Sette persone hanno invece portato a casa 700mila franchi a testa.
SVIZZERA
16 ore
Cassis ha firmato la Carta umanitaria del clima
La Svizzera, il primo Paese donatore a farlo, lancia così un segnale al resto del mondo.
SVIZZERA
16 ore
L'UDC rimane saldamente il primo partito svizzero
Segue il PS, che ha alle calcagna PLR, Alleanza del Centro e Verdi, secondo l'ultimo Barometro elettorale della SSR
SVIZZERA
17 ore
«Perso il 28% del fatturato a causa del certificato»
Lo rileva un sondaggio condotto da GastroSuisse dopo l’introduzione dell’obbligo.
FOTO
ZUGO
19 ore
Violento frontale, due automobiliste all'ospedale
L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi sulla cantonale tra Baar e Neuheim.
Attualità
10.03.2020 - 11:090

Ogni giorno 1,3 milioni di passeggeri salgono su un treno FFS

Nel 2019 l'89,5% dei viaggiatori è arrivato puntuale. Il 0,6% in meno rispetto all'anno precedente

BERNA - Nel 2019 ogni giorno 1,3 milioni di passeggeri sono saliti sui treni FFS (+5,8% rispetto all'anno precedente). Si tratta di un numero mai raggiunto in passato, come fa sapere oggi l'impresa di trasporto.

Per le FFS si tratta, insomma, di un risultato brillante. Ma bisogna intervenire sulla puntualità, che nel 2019 è calata ed è risultata insoddisfacente, in particolare nel quarto trimestre e su scala regionale.

Le cause dei ritardi - «I ritardi sono stati causati da diversi fattori, tra i quali l'aumento della domanda, anche nel traffico supplementare, le criticità nell'orario e i numerosi cantieri allestiti per interventi di manutenzione e ampliamento» si legge in una nota. A questi si sono aggiunti i guasti al materiale rotabile e la carenza di veicoli, anche a causa dei ritardi nella consegna dei treni bipiano nel traffico a lunga percorrenza e delle inevitabili ripercussioni sul resto della flotta. E infine la mancanza di personale di locomotiva di riserva, imputabile anche a errori nella pianificazione dell’impiego e della formazione del personale.

Le cifre - In totale, nel 2019 l’89,5 percento dei viaggiatori (–0,6 punti) è arrivato puntuale, mentre la puntualità delle coincidenze è stata del 96,8 percento (–0,2 punti). Per migliorare questo aspetto, le FFS mirano ad aumentare le riserve nel sistema e a migliorare la pianificazione integrata di offerta, produzione ferroviaria e produzione edilizia, senza dimenticare l’informazione alla clientela.

Ma i clienti sono soddisfatti - Le FFS parlano anche della soddisfazione dei clienti, sia nel traffico viaggiatori e merci: in media è aumentata (traffico viaggiatori 2019: 75,5 punti, +0,6 percento; traffico merci 2019: 70,9, +2,2 percento), ma rimane comunque un margine di miglioramento necessario sul fronte della puntualità e dell’informazione alla clientela in caso di disagi al traffico ferroviario.

Sempre più digitale - I biglietti sono sempre più digitale. Infatti sui 124 milioni di titoli di trasporto emessi, oltre la metà (52,8%) è stata acquistata attraverso canali digitali. È di conseguenza ulteriormente diminuita la vendita agli sportelli e ai distributori automatici. Mentre la quota self-service ha fatto registrare un nuovo record del 90,6%.

Risultato consolidato inferiore rispetto all'esercizio precedente

Con 463 milioni di franchi il risultato consolidato del 2019 è calato sensibilmente rispetto all’esercizio precedente (–18,5 percento). Il risultato del traffico regionale è pari a 55,1 milioni di franchi e confluisce nelle riserve di diritto speciale, come previsto dalle disposizioni legali. Il grado di copertura dei costi nel traffico regionale ha raggiunto il 61,8%, mentre il grado di copertura totale dei costi è stato del 45% circa. Nel traffico a lunga percorrenza quest’ultimo dato è stato dell’80%. Questo valore si riferisce al finanziamento da parte di utenti e clienti in rapporto ai costi totali dell’esercizio dell’infrastruttura e del traffico, compresi i costi non coperti dell’infrastruttura sostenuti dalla Confederazione.

Le prestazioni ordinate da Confederazione e Cantoni per l’esercizio e la manutenzione dell’infrastruttura, il traffico regionale e gli ampliamenti sono quantificabili in 3'575 milioni, di franchi con un incremento del 3,2% rispetto al 2018; senza prestiti e contributi per gli investimenti sono invece 2'802 milioni di franchi (+3%).

Il free cash flow si è attestato a –293 milioni di franchi (2018: –215 milioni). Il grado di copertura dei debiti è aumentato, passando a 6,27 (2018: 5,62), rientrando quindi nel limite massimo di 6,5 previsto dalla Confederazione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-16 11:26:22 | 91.208.130.85