Archivio Keystone
SVIZZERA
09.03.2020 - 15:090

Ancora troppi germanofoni nell'Amministrazione federale

Nel 2019 gli italofoni erano invece a quota 6,6%. In generale sono stati quasi raggiunti gli obiettivi di gestione

BERNA - L'Amministrazione federale ha quasi raggiunto gli obbiettivi di gestione che si era fissata per il periodo 2016-2019. La percentuale di donne rimane leggermente inferiore a quanto auspicato; gli italofoni e le altre minoranze linguistiche sono rappresentate in modo adeguato, ma i germanofoni continuano a essere leggermente sovrarappresentati.

Le donne nell'amministrazione federale nel 2019 erano il 43,9%, a fronte di un obbiettivo del 44%. Le cifre non comprendono il settore Difesa del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) dove gli uomini sono sovrarappresentati visto l'obbligo di prestare servizio militare. Gli obbiettivi di una più equa rappresentanza fra i generi sono stati raggiunti in tutti i dipartimenti, a eccezione di quelli dell'ambiente (DATEC) e delle finanze (DFF).

L'evoluzione delle donne nelle fasce salariali più alte è invece positiva per il secondo anno consecutivo e il numero di dirigenti è aumentato di 1,5 punti percentuali, secondo il rapporto sulla gestione del personale dell'Amministrazione federale pubblicato oggi.

Per quanto riguarda la rappresentanza delle lingue nazionali, i tedescofoni continuano a essere sovrarappresentati. Gli italofoni nel 2019 erano globalmente il 6,6%. La percentuale risulta particolarmente elevata alla Cancelleria federale (18,6%), perché comprende i servizi linguistici centrali, e al Dipartimento federale delle finanze (9%) che ingloba l'Amministrazione federale delle dogane (AFD). Negli altri dipartimenti la quota oscilla fra il 3,7% e il 6,1%.

Negli anni in questione, il lavoro a tempo parziale è aumentato sia fra le donne che fra gli uomini. I dipendenti hanno dichiarato di apprezzare la possibilità di poter conciliare vita privata e vita professionale, una qualità che rende il datore di lavoro più attrattivo e fidelizza i dipendenti.

Il rapporto, approvato venerdì dal Consiglio federale, è stato inviato alla Commissioni di gestione e di finanza delle Camere federali.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
tip75 4 mesi fa su tio
gli italofoni sono ticinesi o italiani?
tazmaniac 4 mesi fa su tio
@tip75 In gergo sono conosciuti come mw...
Bayron 4 mesi fa su tio
Secondo loro (germanofoni) sono gli unici che lavorano... adesso che hanno conosciuto Cassis, di ticinesi, ne assumeranno sempre meno!
VECCHIOTTO 4 mesi fa su tio
@Bayron Condivido, un disastro basta e avanza ma anche Berset non è migliore.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-09 12:06:39 | 91.208.130.86