Keystone - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BASILEA
1 ora
Nanocontainer per veicolare farmaci nel nucleo della cellula
Sono state realizzate da un gruppo dell'università di Basilea, coordinato da Cornelia Palivan
URI
5 ore
Sulle piste di Andermatt con una funivia da Göschenen
Il comprensorio vuole raddoppiare i visitatori. Il progetto prevede anche un collegamento diretto per il Gütsch
NEUCHÂTEL
5 ore
Scontri fra tifosi alla stazione
I fatti si sono verificati sabato sera. Protagonisti alcuni supporters di Aarau e Servette
SVIZZERA
6 ore
«Il coronavirus va preso sul serio»
Parla il professore di infettivologia: «Forse le cifre dei contagi sono molto più alte»
SVIZZERA
7 ore
Ultra 55enni raramente convocati ai colloqui d'assunzione
Non solo, gli ultra 60enni trovano raramente un impiego
ZURIGO
7 ore
Da 24mila a 39mila franchi, i deputati si aumentano il salario
L'UDC, contrario all'aumento, ha chiesto invano di sottoporre la modifica al voto popolare
SVIZZERA
7 ore
Turismo nella morsa del coronavirus
La Cina blocca la vendita di viaggi di gruppo. Preoccupato il settore elvetico. Meno il Ticino. Da noi solo l’1,4% dei pernottamenti sono cinesi
SVIZZERA
8 ore
«Coraggio civile è dire "no" quando l'ingiustizia diventa dottrina di Stato»
Simonetta Sommaruga ad Auschwitz nella Giornata della memoria. «È un impegno per un futuro degno di essere vissuto»
SVIZZERA
8 ore
Centrali nucleari: 30 eventi segnalati, uno "anomalo"
La lista dell'autorità federale di vigilanza sugli eventi del 2019 è stata resa nota quest'oggi
ZURIGO
9 ore
Casi sospetti in Svizzera, si saprà domani se è coronavirus
Dall'ospedale Triemli di Zurigo arrivano però notizie rassicuranti: «Stanno bene. Il sospetto d'infezione è molto debole»
SVIZZERA
10 ore
Philip Morris taglierà fino a 256 posti di lavoro in Svizzera
Le misure interesseranno perlopiù le sedi di Losanna e Neuchâtel
LUCERNA
11 ore
Approvato il compromesso sull'apertura dei negozi
La nuova legge prevede un'estensione degli orari ma una sola vendita serale alla settimana
LUCERNA
11 ore
Più edifici danneggiati per un'auto in fiamme
L'incendio si è verificato domenica a Ermensee
SVIZZERA
11 ore
Nuovo direttore per la Società biblica
Eva Thomi passa il testimone a Benjamin Doberstein
SVIZZERA
11 ore
Psicosi da virus: «Non voglio cinesi nel mio ristorante»
La paura per il coronavirus prende piede. Alcuni esercenti non ammettono più comitive di turisti asiatici nei loro locali
SVIZZERA
10.04.2019 - 12:450
Aggiornamento : 14:19

Imposizione fiscale per coppie sposate, si rivoterà

Il Tribunale federale ha stabilito che la votazione è stata falsata dalle informazioni errate fornite dal Consiglio federale. Si tratta di una prima assoluta dal 1848

BERNA - Il Tribunale federale ha annullato la votazione federale del 28 febbraio 2016 sull'iniziativa del PPD riguardante l'imposizione fiscale delle coppie sposate. La suprema corte ha giudicato, come il partito promotore, che l'esito è stato falsato dalle informazioni errate fornite dal Consiglio federale. La decisione è una prima assoluta dal 1848, anno di nascita dello Stato federale.

Per la maggioranza dei giudici - la decisione è stata presa con quattro voti a uno - l'errore contenuto nell'opuscolo esplicativo è grossolano. Visto il risultato risicato - l'iniziativa era stata respinta con una maggioranza del 50,8% soltanto, ossia una differenza di 55'072 voti, mentre 16 Cantoni e mezzo l'avevano accettata - i sette ricorsi vanno accolti e lo scrutinio invalidato.

Nel prendere la loro decisione, i giudici hanno anche fatto notare che niente si oppone alla ripetizione del voto visto che nel frattempo non è stata adottata alcuna legge sull'imposizione delle coppie.

Violato obbligo d'informazione e trasparenza - Nelle sue deliberazioni, la prima Corte di diritto pubblico ha ritenuto che il Consiglio federale abbia violato il suo obbligo d'informazione e trasparenza annunciando, nel giustificare la sua opposizione alla proposta di modifica costituzionale, che solo «80'000 coppie di coniugi con doppio reddito e numerose coppie di coniugi pensionati pagano un'imposta federale diretta più elevata delle coppie non sposate che si ritrovano nella stessa situazione economica».

Un anno e mezzo più tardi, nel giugno 2018, l'Amministrazione federale delle contribuzioni ha però reso noto che il numero di coppie sposate con doppio reddito penalizzate fiscalmente non erano 80'000, bensì 454'000. Tale cifra includeva infatti le coppie che lavorano con figli, erroneamente escluse dal primo conteggio. Tenendo conto anche dei pensionati, il problema concerneva circa 704'000 coppie sposate.

In seguito a questo errore, spiegando che non era possibile rivolgersi direttamente al Tribunale federale, il PPD ha inoltrato ricorsi in diversi Cantoni, chiedendo l'annullamento del voto e una sua ripetizione. I governi interpellati li hanno tuttavia respinti, adducendo una loro incompetenza in materia. I ricorrenti si sono così rivolti infine al supremo tribunale di Losanna che oggi ha dato loro ragione.

Con l'iniziativa popolare "Per il matrimonio e la famiglia - No agli svantaggi per le coppie sposate", il PPD chiedeva l'iscrizione nella Costituzione federale del principio che il matrimonio, «durevole convivenza (...) di un uomo e di una donna», «non deve essere svantaggiato rispetto ad altri modi di vita, segnatamente sotto il profilo fiscale e delle assicurazioni sociali».

Una prima - Dalla nascita dello Stato federale nel 1848, nessuna votazione federale era finora stata annullata. La decisione odierna del TF ricorda un caso simile avvenuto una decina di anni fa quando i giudici di Mon Repos avevano respinto la richiesta del PS di ripetere la votazione sulla riforma dell'imposizione delle imprese. Progetto a sua volta approvato di stretta misura.

Contestata era allora la stima, troppo bassa, delle perdite per le casse federali. L'alta corte di Losanna aveva respinto il ricorso, dando la priorità alla certezza del diritto, che a suo avviso imponeva il mantenimento della riforma, già entrata in vigore.

Un altro precedente di rilievo era stata l'elezione per il Consiglio nazionale nel canton Ticino nel 1854, annullata a causa delle violenze e delle irregolarità che avevano caratterizzato la campagna elettorale. Allora era stato il Consiglio nazionale, competente in materia, a pronunciarsi.

Commenti
 
Max Bartolini 9 mesi fa su fb
Tanto paghiamo noi
Andrea Weber 9 mesi fa su fb
Meglio tardi che mai. Vorrei davvero capire su quali base il CF da le informazioni. Ovvio che non c'era interesse a far passare questa votazione, allo stato fa comodo mazzolare le famiglie invece di chiamare alla cassa aziende che fatturano miliardi come le compagnie telefoniche, le farmaceutiche, ecc ecc... Bravi.
Alex Cava 9 mesi fa su fb
Se parliamo di campagne basate sul falso, troppe ne dovremmo rivotare! A cominciare dal raddoppio del Gottardo...
Andrea Weber 9 mesi fa su fb
Beh quando uno dei promotori del raddoppio riceve l'appalto per il progetto, ovvio che la votazione è falsata.
Ivana Kohlbrenner 9 mesi fa su fb
Alex Cava si ma insomma lo sapevamo che non era da accettare .....
Rosanna Valli 9 mesi fa su fb
ma Berna come vengono selzionati gli impiegati? in base alle loro capac ità ed esperinze o con il tiro della monetina?
tip75 9 mesi fa su tio
abbiamo dei politicanti incapaci e raccontapalle
Mino Gabo 9 mesi fa su fb
e nüm a pagum :o !
Armando Rotta 9 mesi fa su fb
Congratulazioni e complimenti
roma 9 mesi fa su tio
Puah ah ah ah ...non oso nemmeno immaginare cosa si inventeranno e cosa scriveranno nell'opuscolo quando andremo a votare la faccenda AVS- fisco (fisco voluta da buxelles) e sull'accordo quadro...prepariamoci....
roma 9 mesi fa su tio
puah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah figurati cosa si inventeranno e cosa scriveranno sull'opuscolo il giorno che andremo a votare sulla faccenda AVS-fisco (fisco voluto da Bruxelles) e sull'accordo quadro...
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-27 22:44:10 | 91.208.130.85