Instagram/Dean Schneider
+ 4
SVIZZERA
10.12.2018 - 08:250
Aggiornamento : 12:02

C'è uno svizzero in Sudafrica che "parla" con i leoni

Il pazzesco viaggio di Dean Schneider che in Svizzera ha mollato tutto per dedicarsi alla fauna e alla flora: «I miei non erano proprio contentissimi»

ZURIGO - «Devo dire che i miei genitori all'inizio non erano contentissimi della carriera che mi sono scelto», sghignazza Dean Schneider che il suo bel lavoro d'ufficio in Svizzera lo ha lasciato dopo soli due anni per andare... in Sudafrica, e a stabilire una riserva per leoni & affini!

Ora è (praticamente) una star social con quasi 100'000 follower su Instagram che “likano” le avventure sue e dei “leoncini” Dexter e Jay Jay. «Dexter è il primo che ho soccorso quando sono arrivato qui, ce lo aveva un allevatore e io l'ho liberato», ricorda Schneider, «In Svizzera ho venduto tutto quello che avevo e mi sono trasferito».

Il “colpo di testa”, con gli anni è diventato un progetto serio, Hakuna Mipaka: «L'idea è sia  di realizzare una riserva sia di sensibilizzare le persone a queste creature fantastiche». Oltre ad impegnarsi attivamente nel soccorso degli animali feriti, Dean lotta anche contro gli incendi selvaggi e visita le scuole locali per educare i bimbi alla fauna e flora selvatici: «Comprensione e rispetto valgono tanto per gli uomini quanto per gli animali», conclude.

Instagram/Dean Schneider
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
Amanda van Hoeken-Baumgartner 7 mesi fa su fb
Franco Schianni ?
Miranda Lussana 7 mesi fa su fb
Michele Roncoroni ?
Aurora Deva 7 mesi fa su fb
Questo era già ricco prima, vendendo tutto ciò che aveva come minimo ha comperato un pezzo d’Africa dai........
Natasha Bordogna 7 mesi fa su fb
I costi in SA non sono certo come quelli in CH, ci vivi benissimo
AE MY 7 mesi fa su fb
Giada Cereghetti
Giada Cereghetti 7 mesi fa su fb
AE MY c è speranza
Bandito976 7 mesi fa su tio
Ha fatto bene a trasferirsi e a vendere tutto quello che aveva. In Svizzera un confederato medio non ha opportunitá. Si da sempre la precedenza a mano d'opera straniera per via dei costi, specie in Ticino. In altri paesi come gli USA si hanno piú opportunitá lavorative e di carriera. In questi anni si é visto l'effetto sostituzione, e questo deve far riflettere, soprattutto i politici. Io personalmente sto vagliando l'opportunità di trasferirmi e non piú tornare, questo perchè il paese ha cambiato identitá e non mi trovo piú nel contesto in cui sono nato e cresciuto.
Pepperos 7 mesi fa su tio
@Bandito976 Quello che ho fatto! Prossimo anno , inizio a girare il pianeta. Carpe Diem
pillola rossa 7 mesi fa su tio
Kevin Richardson
sedelin 7 mesi fa su tio
@pillola rossa DEAN SCHNEIDER
sedelin 7 mesi fa su tio
bravo ragazzo! oggi belle notizie di giovani che si sono svegliati :-)
Ferdi Allevi Carulli 7 mesi fa su fb
? ?
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-16 06:44:37 | 91.208.130.86