lettore 20 Minuten
+15
ZURIGO
15.08.2018 - 19:530

Strane nuvole sui cieli, le spiegazioni del meteorologo

Un cielo anomalo, ricoperto da un tappeto di nuvole. È quanto apparso la mattina del 14 agosto in diverse località della Svizzera tedesca. I meteorologi spiegano cosa sta accadendo

ZURIGO - Cieli minacciosi, almeno apparentemente. Nuvole inquietanti che fanno presagire scenari non proprio idilliaci. Sono i pensieri più diffusi dagli abitanti dei diversi cantoni della Svizzera centrale che la mattina del 14 agosto hanno puntato gli occhi verso il cielo notando un vero e proprio tappeto di nuvole.

«Si tratta del fenomeno del Shelf Cloud (vedi box in basso), detto anche "nube a mensola", che ha un aspetto davvero impressionante» ha spiegato Klaus Marquardt meteorologo di MeteoNews. «La formazione di tali nubi inizia con uno scoppio, o meglio un downburst, ovvero una violenta espansione dei venti dopo che l'aria fredda ha raggiunto il suolo: questi localmente assumono altissime velocità tanto da essere spesso confusi con i venti legati al tornado».

Questo tipo di nuvole sono un segno del fatto che i venti sono particolarmente intensi. Spiega ancora Marquardt: «In pochi secondi il vento può accelerare da 0 a 100 chilometri orari, facendo volare perfino degli oggetti. Il fenomeno potrebbe determinare qualche danno». Della pericolosità di queste nuvole ne sono a conoscenza anche le compagnia aeree. «Molti aerei restano fermi in queste occasioni e aspettano che la situazione ritorni ad essere normale». Spesso dopo la formazione di queste nuvole c’è da attendersi forti precipitazioni.

Si tratta di fenomeni che per originarsi hanno bisogno di ampi spazi, come ad esempio la zona dell’Altopiano svizzero.

Shelf Cloud

Imbattersi in una Shelf Cloud rappresenta indubbiamente un momento di incontro affascinante fra l’uomo e la potenza della natura. Questa tipologia di nube, comunemente detta a mensola, è solitamente associata ad una formazione temporalesca giovane e ne precede l’avanzata. La sua forma a volte inarcata può lasciar pensare a movimenti delle masse d’aria di tipo rotatorio presentando quindi una informazione sbagliata all’osservatore in quanto il movimento rotatorio avviene unicamente nella eventuale Supercella che la segue. I fenomeni precipitativi intensi sono infatti mascherati dalla Shelf Cloud sospinta dall’outlflow della formazione temporalesca e si scatenano poco dopo il suo passaggio. Questa nube si può generare anche in caso di intense avvezioni fredde con lo scontro con masse d’aria più umide e calde e quindi non essere necessariamente collegata ad una supercella. (fonte 3bmeteo.com)

lettore 20 Minuten
Guarda tutte le 19 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-24 02:57:47 | 91.208.130.86