fotolia
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FOTO
LIBANO / SVIZZERA
2 ore
«Sono stata scaraventata attraverso l'ufficio»
La testimonianza di Monika Schmutz Kirgöz, ambasciatrice elvetica in Libano
SVIZZERA
3 ore
Lotto svizzero, un nuovo milionario in Romandia
La schedina è stata compilata a Losanna. Sabato prossimo nel jackpot ci saranno 10,6 milioni
SVIZZERA
3 ore
«Se loro sbagliano, la gente perde fiducia»
Knill: «In una pandemia, questo è particolarmente pericoloso perché può avere un impatto diretto sui contagi»
SAN GALLO
7 ore
Uomo armato barricato in casa: entra in azione la polizia
L'operazione ha avuto luogo oggi a Engelburg. Un cinquantenne si è consegnato agli agenti
SVIZZERA / SPAGNA
7 ore
Inchieste contro l'ex monarca: la Spagna chiede assistenza giudiziaria a Berna
La richiesta risale allo scorso febbraio. Nel frattempo Juan Carlos ha di recente deciso di lasciare il suo paese
SVIZZERA
8 ore
Fare il bagno nel lago di Neuchâtel è di nuovo possibile
Grazie alla pioggia e al vento degli ultimi giorni, il livello di cianobatteri è tornato nella norma.
SVIZZERA
8 ore
Swiss parla il Ceo: «La ripresa è più dura del previsto»
Il 2020 per la compagnia elvetica «sarà una grande sfida», per ora le prenotazioni sono il 20% del normale
LIBANO / SVIZZERA
8 ore
«Sembra che da qui sia passata la guerra»
La 26enne svizzera Souraya Khaled vive vicino al porto di Beirut. Ecco come ha vissuto l'esplosione.
ZURIGO
8 ore
Paesi a rischio: Cantone e aeroporto tengono d'occhio i rimpatri
La collaborazione rappresenta una «vera svolta» secondo il Dipartimento della sicurezza zurighese.
SVIZZERA
9 ore
Mancano macchinisti, le FFS sopprimono alcuni treni
La crisi del coronavirus ha ulteriormente messo in difficoltà le Ferrovie federali.
SVIZZERA
30.12.2017 - 13:570
Aggiornamento : 17:40

Donne al volante? Una sicurezza

Sia le statistiche sugli incidenti sia le osservazioni degli psicologi del traffico sfatano il detto “donne al volante, pericolo costante”

BERNA - La donne al volante? Sono una sicurezza, o quantomeno è meno rischioso viaggiare se sono loro a guidare. È quanto risulta sia dalle statistiche sugli incidenti sia dalle osservazioni degli psicologi del traffico.

Al volante le donne sono più disciplinate e si assumono meno rischi rispetto agli uomini, e ciò benché abbiamo meno esperienza, indica all'ats la psicologa Uwe Ewert dell'Ufficio prevenzione e infortuni (Upi).

Rispetto agli uomini, le donne non amano la velocità e sono meno spesso sotto l'influenza dell'alcool. Questi due fattori di rischio distinguono a suo dire chiaramente i due sessi quando sono al volante.

Il numero di incidenti è più o meno uguale quando vengono messi in relazione ai chilometri percorsi, con però una differenza fondamentale. «Gli incidenti causati dagli uomini risultano molto più gravi rispetto a quelli provocati da donne», sottolinea Ewert. La possibilità di ferirsi gravemente o di morire è nettamente più alta tra gli esponenti del sesso "forte".

Nel 1974, il 63% degli uomini aveva la patente a fronte del 36% delle donne. Oggi tali percentuali sono rispettivamente dell'88% e del 76%, secondo dati dell'Ufficio federale di statistica.

Quanto al numero di chilometri percorsi, che svolge un ruolo nella probabilità di incidenti, è di 28 km al giorno per gli uomini e di 20 km per le donne. Queste ultime guidano molto di meno sulle autostrade, dove il rischio di incidenti è più basso. Le donne causano invece numerosi incidenti agli incroci.

Da un punto di vista statistico, gli uomini sono due volte più numerosi rispetto alle donne ad essere coinvolti in incidenti gravi, secondo un'analisi dell'Upi. Nel 2016, si sono registrati 2600 uomini coinvolti in incidenti gravi rispetto a 1400 donne. La strada ha causato 216 morti: 151 uomini e 65 donne.

Gli incidenti gravi causati da donne sono dovuti in buona parte al non rispetto della precedenza: sono due volte più frequenti degli incidenti causati da disattenzione o eccessiva velocità, e otto più elevati rispetto agli incidenti provocati dall'alcool.

Tra gli uomini, il mancato rispetto della precedenza è la causa principale di incidenti, ma tale dato è solo due volte più elevato rispetto alla disattenzione, la velocità o l'alcool.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Ci manca che qualche squinternato di psicologo dica che le donne sono più intelligenti degli uomini e poi battono ogni record panzanaggine... :-))))
Bandito976 2 anni fa su tio
Certo, sono brave dove vogliono loro, dietro al volante. Poi a fare le pulizie a casa o cucinare? Perché non fanno la statistica sulla campionessa del casalingo?
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Questa è evidentemente una FAKE NEWS ! ! !... :-))))))
aquilasolitaria 2 anni fa su tio
Caro Mr Black le statistiche parlano chiare tutte le donne si sa sono molto più disciplinate al volante , metti che hanno bimbi , che non sono frettolose come noi uomini metti quello che vuoi noi ne veniamo fuori perdenti in partenza fattene una ragione . E poi lo dici te che sono imbranate , ci sono donne con le p... e credimi
miba 2 anni fa su tio
Mah, io penso che alla fine vi siano donne imbranate e uomini imbranati, donne brave alla guida e uomini bravi alla guida, donne che bevono e uomini che bevono ecc ecc ecc. Quello che non capisco (e non scherzo...) è quale sia concretamente il ruolo/funzione/utilità di una psicologa
Wunder-Baum 2 anni fa su tio
Con tutte il rispetto del sesso femminile, ci sono però donne che girano con enormi automobili che, aime, non sono capaci a condurre !
MrBlack 2 anni fa su tio
Riassumendo: più prudenti ma più imbranate :-)

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-06 01:03:12 | 91.208.130.85