Cerca e trova immobili

FORMULA 1Jean Todt su Schumi: «Non è più il Michael che abbiamo conosciuto in Formula 1»

16.12.23 - 16:13
L'ex numero 1 della Fia: «È magnificamente sostenuto da sua moglie e dai suoi figli che lo proteggono»
Imago
Jean Todt su Schumi: «Non è più il Michael che abbiamo conosciuto in Formula 1»
L'ex numero 1 della Fia: «È magnificamente sostenuto da sua moglie e dai suoi figli che lo proteggono»
SPORT: Risultati e classifiche

GLAND - È forse l'unico (o perlomeno uno dei pochissimi) al di fuori della cerchia familiare a sapere realmente come sta Michael Schumacher. Intervistato da "L'Equipe", l'ex presidente della FIA Jean Todt (ed ex team principal della Ferrari quando il tedesco faceva incetta di vittorie) ha solo confermato ciò che ormai tutti sanno (o meglio immaginano). Ovvero che la vita dell'ex pilota è cambiata.

«Michael è qui, quindi non mi manca, ma non è più il Michael di prima - le parole del 77enne francese - È diverso ed è magnificamente sostenuto da sua moglie e dai suoi figli che lo proteggono. La sua vita ora è diversa e ho il privilegio di poter condividere momenti con lui. Questo è tutto quello che c’è da dire. Purtroppo il destino lo ha colpito dieci anni fa e non è più il Michael che abbiamo conosciuto in Formula 1».

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

sbomba 6 mesi fa su tio
beneficenza ne fa ancora... e le cure saranno anche fatti loro

Lukystrike 6 mesi fa su tio
Capisco la motivazione dei familiari nel non volerlo mostrare in pubblico, ne hanno diritto, MA se per fare questo si spendono milioni, bè allora non è più giustificato, anche se I milioni solo i loro. È uno spreco di denaro enorme con il quale si potrebbero fare moltissime altre cose, tipo beneficienza

prophet 6 mesi fa su tio
Risposta a Lukystrike
La chiesa potrebbe vendere i suoi averi e fame nel mondo, sete e altri problemi sarebbero risolti. Chiunque, con ciò che ha guadagnato onestamente, può fare quello che vuole. Piuttosto sarebbe il caso di non più dare certe notizie e lasciare tutti in pace.

Lolzor 6 mesi fa su tio
Ma non mi dire

Righe76 6 mesi fa su tio
Oramai l’articolo sulle condizioni di Schumi sotto Natale è un po’ come una poltrona per due alla TSI, visto e rivisto.

TheQueen 6 mesi fa su tio
Risposta a Righe76
È come “Una poltrona per due”: ogni anno lo devono trasmettere
NOTIZIE PIÙ LETTE