Cerca e trova immobili

FORMULA 1«La Ferrari è stata derubata»

03.12.23 - 12:00
Paul Stoddart - ex proprietario della Minardi - si è espresso in merito al campionato di F1, appena concluso: «Decisioni senza senso».
keystone-sda.ch (ALI HAIDER)
«La Ferrari è stata derubata»
Paul Stoddart - ex proprietario della Minardi - si è espresso in merito al campionato di F1, appena concluso: «Decisioni senza senso».
La Rossa ha colto il terzo posto nel Mondiale costruttori dietro a Red Bull e Mercedes.
SPORT: Risultati e classifiche

MARANELLO - Il campionato di Formula 1 del 2023 è appena andato agli archivi con la netta vittoria di Max Verstappen - salito sul tetto del mondo per la terza volta consecutiva - e della Red Bull, che ha stravinto il titolo costruttori.

In questo contesto la Ferrari ha colto il terzo posto, perdendo il secondo gradino del podio per soli tre punti a vantaggio della Mercedes. «L'ultima gara ad Abu Dhabi non è stata molto avvincente, se non per la lotta riguardante la seconda posizione nel Campionato Costruttori», sono state le parole di Paul Stoddart, ex proprietario della Minardi, a "Racingnews365", riportate anche da "FormulaPassion". «Purtroppo la Ferrari è stata derubata del secondo posto a causa - ancora una volta - di decisioni senza senso prese dai commissari sportivi. L'incidente tra Sergio Perez e Lando Norris è stato un contatto di gara, che non meritava certo una penalità di cinque secondi, situazione che ha allontanato completamente la Ferrari dal suo obiettivo stagionale. Anche Sainz è stato totalmente derubato a Las Vegas con quel tombino, che è stata una vera e propria causa di forza maggiore. Tutte le altre scuderie sarebbero state disposte a dare il loro assenso, ma la Mercedes non ha voluto e non c'è stata l'unanimità. Per tutti questi motivi e molti altri nel corso dell'anno, credo che la Ferrari meritasse il secondo posto che le è stato negato ancora una volta dalla politica. La Formula 1 dovrebbe essere una gara pura, in cui i migliori piloti del mondo e le migliori auto possono mostrare le loro capacità. Non c'è bisogno di un gruppo di poliziotti che puniscono ogni minima sbavatura. Gli steward sono lì per fare un lavoro, la maggior parte sono ex piloti e sono perfettamente in grado di riconoscere un'infrazione. Le linee bianche non si vedono nemmeno dall'abitacolo, quindi per cambiare i risultati delle gare e i campionati sarebbe meglio infliggere una sanzione economica al team piuttosto che una penalità di cinque secondi al pilota. Bisognerebbe intervenire solo se l'infrazione fosse così evidente da creare un chiaro vantaggio. Abbiamo un fantastico campionato del mondo di F1 che cresce di anno in anno, ma stiamo tornando all'epoca in cui sono la politica e la stupidità a decidere le gare, invece che il talento dei piloti e le macchine».

COMMENTI
 

Cula 2 mesi fa su tio
Sempre a piangere e non accettare le cose

Bred 2 mesi fa su tio
Secondi o terzi, poco cambia. In F1 conta solo arrivare primi!

Fox1981 2 mesi fa su tio
Io sono un appassionato della F1 ma devo confessare che il più delle volte che seguo una gara mi viene sonno e quasi mi addormento… ed è tutto dire.

miba2206 2 mesi fa su tio
Ecchissenefrega. Tanto la Formula 1 è diventata di una noia pazzesca ed il sottoscritto non la segue più da tempo. E non sono un caso isolato....

Nap 2 mesi fa su tio
Risposta a miba2206
Parla per te

Aka05 2 mesi fa su tio
Bah, alla fine sono arrivati terzi e basta, si vede che é il risultato che meritavano. Certo la penalizzazione di Las Vegas ha del deleterio, e se é vero che la Mercedes ha votato contro, é molto antisportivo, ma ognuno fai i sui interessi.Certo, se la situazione fosse stata al contrario, immagino i commenti…. 😏
NOTIZIE PIÙ LETTE