Immobili
Veicoli

FORMULA 1Hamilton impreciso e battuto

18.04.21 - 17:23
L’olandese della Red Bull ha vinto a Imola davanti a Lewis e Norris.
keystone-sda.ch (Bryn Lennon)
Hamilton impreciso e battuto
L’olandese della Red Bull ha vinto a Imola davanti a Lewis e Norris.
Quarto e quinto posto per le Ferrari.

IMOLA - Max Verstappen ha trionfato nel GP di Imola, precedendo sul traguardo Lewis Hamilton e Lando Norris. Buon risultato per la Ferrari, che con Leclerc e Sainz ha ottenuto rispettivamente un quarto e un quinto posto.

L’olandese ha comandato la gara fin dall’inizio. Tra acqua, pit-stop, incidenti e safety car, prima di festeggiare il successo ha dovuto in ogni caso attendere a lungo. Nella prima metà di corsa il pilota della Red Bull è stato quello che meglio ha saputo gestire traiettorie e pneumatici, allungando sul britannico della Mercedes (5” di distacco al 26esimo giro) e sull’ottimo Leclerc. La vera svolta è però arrivata a metà battaglia, quando un incidente tra Russell e Bottas ha costretto i commissari a esporre le bandiere rosse. Hamilton, protagonista di un’imprecisione, è ripartito dalla nona posizione costringendosi a un difficile recupero. L’ha portato a termine, risalendo però, nelle ultime 29 tornate “solo” fino a raggiungere la seconda piazza. La prima l’aveva blindata da tempo appunto Verstappen, che ha una volta ancora dimostrato di correre puntando dritto al titolo.

COMMENTI
 
Heinz 1 anno fa su tio
I grandi piloti sono sempre emersi nella guida sul bagnato in cui la sensibilità alla guida li porta ad emergere sugli altri (Senna in primis per chi se lo ricorsa) Hamilton ieri ha dimostrato di essere un discreto pilota (e nulla piu) su una macchina veloce che fa la differenza. Una nullità in confronto a Versappen.
seo56 1 anno fa su tio
😂🤣😂🤣🤣
F/A-19 1 anno fa su tio
Beh, una nullità non direi, è un pilota molto forte così come l’80% dei piloti che attualmente corrono in f1.
Heinz 1 anno fa su tio
Ieri ha dimostrato parecchi limiti, nettamente inferiore a Versappen e diversi altri, la sua uscita di pista lo dimostra. Confermo che a parità di macchina Verstappen ( e parecchi altri) gli arrivano davanti 9 volte su 10. I numeri di vittorie danno una falsa immagine di gran pilota, in realtà ha avuto la fortuna di trovarsi per anni sulla macchina sviluppata su un regolamento scritto a 4 mani da FIA e Merdeces che ha imposto la formula ibrida fortemente voluta dai tedeschi... I regolamenti mettono inoltre limiti allo sviluppo in modo da consentire anni di monopolio. Prova ne è il fatto che tutti i grandi motoristi se ne escono uno dopo l'altro, inutile gareggiare in una formula scorretta del genere. Hamilton è un pilotino che si è trovato li a correre da solo e vincere come il marketing mercedes impone alla FIA, un forrest Gump dei grandi piloti (e.g. Senna, Schuemaker, Lauda etc) ai quali non puo essere lontanamente comparato.
seo56 1 anno fa su tio
Che brutta cosa l’invidia.
Heinz 1 anno fa su tio
Nessina invidia, è solo la realtà. Purtroppo nel tuo caso quando si parla di queste cose emerge solo una profonda ignoranza. Pazienza, il tifoso con il paraocchi è cosi.
seo56 1 anno fa su tio
Fiero di essere ignorante ai tuoi occhi! É per me un motivo d’orgoglio...
Swissabroad 1 anno fa su tio
Diciamo pure che metà dei punti dovrebbe regalarli a Bottas. Senza la sua...bottas sarebbero stati zeru.
seo56 1 anno fa su tio
Con i se e i ma non si va da nessuna parte. Per vincere il titolo quello che conta sono i punti. Anche altre scuderie, senza gli errori altrui, non sarebbero dove sono!
F/A-19 1 anno fa su tio
Si ma la ruota gira e Mercedes comincia a tremare, la concorrenza incalza. Nel frattempo la Rossa migliora sempre più e già quest’anno si toglierà qualche soddisfazione.
seo56 1 anno fa su tio
Un grande Verstappen, uno strepitoso Norris ma, errore a parte, il RE é sempre lui: Hamilton.
F/A-19 1 anno fa su tio
Intanto non ha vinto, intanto ha fatto errori da principiante, intanto deve ringraziare per gli errori degli altri, intanto la concorrenza incalza rendendolo un po’ nervosetto ed insicuro. E poi, fai i complimenti a Norris ma non ai Ferraristi che erano lì a due tre secondi, non capisco. In fin dei conti chi ha recuperato di più tra un’anno e l’altro è proprio la Ferrari che ha fatto passi da gigante e la macchina subirà altri step di miglioramento. Dopo c’è da dire che non avendo più quella palla al piede di Vettel di punti ne farà di più, basta vedere come sta affondando la sua Aston Martin, pur essendo una Mercedes pitturata di verde non riesce a combinare un tubo. Da ridere è che ha liberato il garage di casa dalle Ferrari per far posto a qualcosa di meglio ma non ha capito che chi non va più è lui, ahahahahah.
Swissabroad 1 anno fa su tio
Lontano anni luce ovviamente da Fangio Senna e Schumacher. Basta un'auto leggermente meno veloce della sua e già non vince più in scioltezza.
F/A-19 1 anno fa su tio
È bastata una gara di Russel su Mercedes per far capire a tutti che è la macchina che c’è che conta, Hamilton vale come valgono tanti altri.
seo56 1 anno fa su tio
Sarà...
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT