keystone-sda.ch / STF (Mark J. Terrill)
+6
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
EURO2020
2 ore
Inghilterra e Croazia volano agli ottavi. Ma è festa anche per la Repubblica Ceca
Nel Gruppo D la selezione di Southgate ha sconfitto i cechi 1-0, mentre i croati hanno battuto 3-1 la Scozia.
TENNIS
3 ore
Eastbourne: Bencic e Golubic partono bene
Le due elvetiche hanno superato i 1/16, battendo rispettivamente la croata Martic e l'australiana Stosur.
SUPER LEAGUE
6 ore
Lugano-Baldo Raineri: contatto
Angelo Renzetti ha già sondato il terreno: incontro prima della conferenza stampa "di scuse"
HCAP
6 ore
«Hietanen porterà solidità, personalità e carisma»
Paolo Duca, ds biancoblù, accoglie il finlandese Juuso Hietanen.
LUGANO
8 ore
Renzetti in lacrime: «Chiedo scusa a tutti»
«Il club non potrà sopravvivere soltanto con Angelo Renzetti»
HCAP
9 ore
L'Ambrì ha scelto Juuso Hietanen
Il 36enne finnico, in arrivo dalla KHL, si è legato al club leventinese.
EURO2020
10 ore
Rebic guerriero calmo, ma solo quando è a casa
È sulle colline di Imotski dove al croato piace vivere tranquillamente lontano dai riflettori.
CHALLENGE LEAGUE
10 ore
Davide Morandi alla guida del Kriens
Il tecnico ticinese si è legato ai lucernesi
AUTOMOBILISMO
10 ore
Due piazzamenti e qualche punto per Camathias
Il pilota ticinese, a Zandvoort, ha finalmente potuto vivere un weekend tranquillo, senza incidenti o toccate
SUPER LEAGUE
12 ore
Il Servette ingaggia David Douline
Il centrocampista francese ha firmato un biennale
EURO2020
12 ore
Leoni sdentati, ma gli ottavi sono lì
Repubblica Ceca e Inghilterra, una di fronte all'altra, a caccia della qualificazione matematica
HCL
15 ore
Lugano, Vicky Mantegazza festeggia dieci anni di presidenza
Importante traguardo per Vicky Mantegazza.
SIENA
24.06.2020 - 12:200
Aggiornamento : 23:03

«Preoccupati dalla lesione molto grave che dall’occhio destro si allungava su tutta la faccia»

Racconto drammatico ma ricco di speranza del medico di emergenza che ha prestato le prime cure all’atleta italiano.

«Sono intervenuto su casi peggiori, che a volte si sono risolti positivamente. Sono convinto Zanardi possa farcela»

SIENA - Mentre in ospedale non si può far altro che attendere e sperare (l'ultimo bollettino parla ancora di condizioni stazionarie, ndr), emergono particolari drammatici riguardo all’incidente capitato e ai primi soccorsi prestati ad Alex Zanardi. A raccontare le operazioni che hanno permesso all’atleta italiano di arrivare in tempi brevi al Policlinico Santa Maria alle Scotte e di essere immediatamente operato è stato Robusto Biagioni, medico di emergenza protagonista della “squadra di salvataggio”.

«Lo avevo incontrato più volte - ha raccontato il professionista ai media italiani - e quando me lo sono trovato davanti in quelle condizioni è stata dura mantenere la calma»

Il dottore è poi tornato all’intervento salvavita, raccontando che «Siamo decollati da Grosseto alle 16.56. A bordo eravamo in sei: due piloti, un tecnico, un operatore del Soccorso alpino, un infermiere e io. Siamo atterrati a Pienza alle 17.20. L’operatore del Soccorso alpino è stato utilissimo. Siamo atterrati in un campo e abbiamo dovuto attraversare un piccolo bosco, molto fitto, e l’esperto ci guidava spezzando i rami sul nostro cammino e trovando la giusta direzione. In quattro o cinque minuti al massimo siamo arrivati da Alex, già assistito dalla dottoressa dell’ambulanza che aveva iniziato, per fortuna, a fare quanto necessario in quelle condizioni per stabilizzarlo».

Il medico ha poi ammesso la gravità della situazione, lasciando però ampio spazio alla speranza. «Zanardi era gravissimo; in quelle condizioni poteva resistere pochi minuti soltanto. Muoveva le braccia in modo sconnesso, urlava e aveva il volto devastato dalle tante fratture. Quello che ci preoccupava di più in quel momento era però la lesione, molto grave, che dall’occhio destro si allungava su tutta la faccia. Sono intervenuto su casi persino peggiori e a volte si sono risolti positivamente anche contro le nostre previsioni. Ecco perché sono convinto che ci siano buone speranze che Alex ce la possa fare, considerato anche che è un atleta e ha una voglia di vivere e una grinta incredibili».

Concluse tutte le operazioni necessarie per la stabilizzazione e per la respirazione artificiale, Zanardi è poi stato trasportato fino all’elicottero. «Siamo decollati alle 17.47 e atterrati al Policlinico di Siena alle 18.35, dove erano già pronti per l’intervento».

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 

Io questa mano non la lascio. Dai papà, anche oggi un piccolo passo avanti ❤❤

Un post condiviso da Niccolò Zanardi (@niccolo_zanardi) in data:

SPORT: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (FABIO DI PIETRO)
Guarda tutte le 10 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lecchino 12 mesi fa su tio
Che medico frustrato e malato di protagonismo..... Purtroppo è un difetto molto mediterraneo quello proporsi in interviste nella disgrazia degli altri :-(
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-23 01:45:49 | 91.208.130.89