Immobili
Veicoli

L'OSPITE - STEFANO TOGNILugano e Ambrì (finalmente) in pista: «Campionato entusiasmante»

16.09.22 - 15:18
Stefano Togni: «Domenichelli ha puntellato la rosa, Duca ha messo sotto contratto degli stranieri interessanti».
Freshfocus, archivio
Lugano e Ambrì (finalmente) in pista: «Campionato entusiasmante»
Stefano Togni: «Domenichelli ha puntellato la rosa, Duca ha messo sotto contratto degli stranieri interessanti».
Questa sera e domani Lugano e Ambrì scenderanno in pista per disputare le prime due partite di campionato.

LUGANO/AMBRÌ - Il campionato 2022/2023 di National League è iniziato giovedì con il successo del Rapperswil ai danni dello Zurigo (4-1).

Nella serata odierna scenderanno sul ghiaccio anche le altre squadre, con l'Ambrì che sarà di scena a Friborgo mentre il Lugano in casa contro l'Ajoie (ore 19.45). «Sarà un campionato nuovo ed entusiasmante», ci ha raccontato Stefano Togni, ex attaccante degli anni '90. «Entrambe le squadre ticinesi si sono notevolmente rinforzate rispetto alla scorsa stagione. Sono competitive e possono vantare nei rispettivi roster giocatori svizzeri e stranieri di prim'ordine. Sono dell'idea che i bianconeri abbiano la possibilità di rendersi protagonisti di un buon campionato. Domenichelli ha lavorato bene sul mercato ed è stato in grado di mettere sotto contratto dei giocatori con delle caratteristiche particolari e che sono mancati nello scorso campionato. Dal canto loro i leventinesi hanno ingaggiato degli stranieri interessanti che potrebbero fare bene. La pista nuova ha portato tanto entusiasmo e questa carica non potrà essere che positiva».

Come giudichi la prestazione fornita dal Rapperswil? «I sangallesi sono ormai una certezza e hanno confermato anche quest'anno di avere fatto un ulteriore passo avanti. È una squadra da tenere d'occhio per tutta la stagione. Il roster era già solido e adesso si è rinforzato soprattutto con gli arrivi di Noreau in difesa e Moy in attacco. Oltre a questo il Rappi può ancora contare su Cervenka, TopScorer dello scorso campionato, che ha indubbiamente iniziato con il piede giusto. Sarà difficile per tutti giocare alla Diners Arena».

E pensare che Cervenka era stato "scaricato" dallo Zurigo nel 2019 in seguito a una trombosi... «I Lions avevano deciso di non rinnovargli più il contratto sostituendolo con Garrett Roe, all'epoca a Zugo, lasciandolo libero sul mercato. Il Rapperswil è stato in grado di pescare il jolly mettendolo sotto contratto. È un signor giocatore in grado di fare la differenza in qualsiasi momento e in qualsiasi partita e giovedì si è visto».

L'attaccante ceco è stato schierato in prima linea con Tyler Moy e Dominic Lammer. Proprio l'ex bianconero sembra rinato: ha realizzato una sontuosa doppietta e fornito un assist proprio a Cervenka. «Sono quei giocatori che appena trovano la dimensione giusta riescono a giocare senza pressioni e con la testa libera. In determinate condizioni lui è un elemento capace ad alzare il proprio livello. Anche Zangger faceva fatica a Lugano, ma è poi riuscito a rilanciarsi a Rapperswil e adesso ha il suo posto fisso in National League».

Come hai visto lo Zurigo? «I Lions hanno acquistato giocatori molto forti e al posto di Malgin hanno messo sotto contratto Texier, giocatore davvero temibile e interessante. La pista nuova sarà inoltre una motivazione ulteriore per la squadra e l'ambiente vorrà sicuramente disputare un campionato di altissimo livello. Ci vorrà un po' di tempo per vedere il vero Zurigo, i cambiamenti sono stati tanti e il gruppo deve ancora trovare i giusti equilibri, ma viaggerà come al solito nelle prime posizioni. L'avventura in NHL di Malgin? L'anno scorso ha fatto la differenza e si è meritato questa nuova opportunità oltre oceano. Ha tutte le carte in regola per fare bene».

COMMENTI
 
sergejville 2 sett fa su tio
Lammer stava giä perdendo quota a Zugo ed aveva scelto Lugano. Purtroppo non ha saputo "superare l'esame" in una situazione nuova. Inconfutabile però, il suo scellerato impiego da parte di Serge Pelletier. Lammer era e resta un giocatore veloce, tecnico e con un certo fiuto del goal.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT