Immobili
Veicoli

EURO 2020Il leader elegante e... amato da tutti: è lui l'artefice del miracolo italiano

09.07.21 - 08:00
Il ct Roberto Mancini cercherà di guidare gli azzurri fino in fondo: in finale ci sarà l'Inghilterra (domenica ore 21).
keystone-sda.ch (Matt Dunham / POOL)
EURO 2020
09.07.21 - 08:00
Il leader elegante e... amato da tutti: è lui l'artefice del miracolo italiano
Il ct Roberto Mancini cercherà di guidare gli azzurri fino in fondo: in finale ci sarà l'Inghilterra (domenica ore 21).

LONDRA - Articolo redatto da Matteo Casari.

Classe, eleganza, bel gioco, ma soprattutto leadership. Sono questi i punti fermi su cui si è basata la carriera di Roberto Mancini, prima come giocatore e poi come allenatore.

“Il Mancio” è infatti un perfetto e raro esempio di eccellenza sia sul campo verde, sia in panchina. Ricordato come uno dei migliori calciatori italiani degli anni ’90, uno dei due “gemelli del gol” con il compagno e amico Gianluca Vialli, fu protagonista assoluto dell’impresa scudetto della Sampdoria nel ’91. Con le sue reti e la sua fantasia, guidò anche la squadra a un soffio dalla Coppa dei Campioni del 1992, soccombendo solo in finale. Vinse poi anche un altro scudetto con la Lazio nel 2001.

La carriera in panchina è incominciata come vice nei biancocelesti, poi è salito alle luci della ribalta quando nel 2004 è diventato il nuovo allenatore dell’Inter, che riportò alla vittoria con tre campionati consecutivi tra il 2006 e il 2008, interrompendo la siccità dei nerazzurri che durava da 18 anni. Queste prestazioni gli valsero la panchina del primo Manchester City degli sceicchi, che guidò al suo primo storico campionato nel 2012.

Dopo le esperienze nelle lontane Russia e Turchia, rispettivamente con Zenit e Galatasaray, ha assunto la guida della nazionale italiana nel 2018, probabilmente nel periodo più basso della storia della selezione, con l’obiettivo di gettare le basi per tornare in alto. Mancini e gli azzurri hanno bruciato le tappe con risultati incredibili: 29 partite ufficiali con una sola sconfitta, cinque pareggi e ben 23 vittorie, il tutto coronato dalla finale europea nel suo primo torneo ufficiale.

«Il calcio è fatto di cervello, non solo di tecnica e qualità». Perché la principale dote di Mancini, a detta di molti, è la capacità di fare di un insieme di giocatori, un gruppo unito e vincente. Questa Italia spettacolare, dinamica ed efficace ne è la prova, nell’attesa di quella che potrebbe essere la sua più grande vittoria da allenatore.

Partecipa al concorso Euro-Game

Più di 200.000 premi istantanei per un valore totale di oltre 600.000 franchi possono essere vinti all'Euro-Game di Denner e Tio / 20 minuti. Il premio principale è un anno di acquisti gratuiti da Denner.

COMMENTI
 
Boh! 11 mesi fa su tio
…siamo proprio sicuri che sia amato da tutti?
Aargauer 11 mesi fa su tio
…effettivamente..miracolati…c’est chic 😊
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT