Immobili
Veicoli

TENNIS«Chi rimane con me deve sottostare ai miei metodi»

16.04.22 - 11:50
Coach Piatti ha rotto il silenzio dietro il quale si era trincerato dopo la fine del rapporto con Jannik Sinner.
keystone-sda.ch / STF (SEBASTIEN NOGIER)
«Chi rimane con me deve sottostare ai miei metodi»
Coach Piatti ha rotto il silenzio dietro il quale si era trincerato dopo la fine del rapporto con Jannik Sinner.
L'obiettivo del tennista italiano è di migliorare gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi due anni.

MONTE CARLO - A poco più di due mesi dal clamoroso divorzio da Jannik Sinner, l'allenatore Riccardo Piatti si è espresso a proposito della fine del suo rapporto di lunga data con Jannik Sinner.

«Sono contento che Jannik abbia preso questa decisione», ha analizzato proprio il coach a "RMC Sport". «Ho la mia filosofia e chi rimane con me deve sottostare ai miei metodi. È normale che a 20 anni abbia il deisderio di andare a cercare nuove strade. Era parte della famiglia, ma non è obbligatorio restare all'ovile. I figli a volte decidono di andare a studiare all’estero e se ne vanno, fa parte della vita».

Attualmente Sinner è seguito da Simone Vagnozzi con il quale ha intrapreso il cammino tecnico che dovrebbe consentirgli di migliorare gli straordinari risultati già ottenuti, come i quarti di finale al Roland Garros (2020) e all’Australian Open (2022), la finale nel Masters 1000 di Miami (2021) e la partecipazione alle ATP Finals di Torino, seppur da riserva (2021).

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT