keystone-sda.ch / STF (ANDRZEJ GRYGIEL)
+4
CICLISMO
07.08.2020 - 14:570
Aggiornamento : 23:15

Fuori dal coma dopo la spaventosa caduta e l’operazione

Il 23enne è in condizioni stabili. Aperta un’inchiesta sull’accaduto.

KATOWICE - Il peggio sembra davvero alle spalle: Fabio Jakobsen si è risvegliato dal coma farmacologico al quale era stato indotto dopo la spaventosa caduta di mercoledì nella parte finale della prima tappa del Giro di Polonia.

Finito rovinosamente sull’asfalto dopo essere stato “chiuso” contro le transenne da Dylan Groenewegen, il 23enne - che ha suo malgrado travolto anche un fotoreporter e un giudice di gara - ha rimediato gravi ferite alla testa. Immediatamente ricoverato, il corridore della Deceuninck-Quick-Step è poi stato sottoposto a una lunga e delicata operazione, nella quale gli sono state “ricostruite” le ossa del viso. Jakobsen, le cui condizioni sono stabili, ha risposto bene a ogni trattamento; seppur in ritardo di un giorno rispetto a quanto programmato, i medici hanno così deciso di procedere al risveglio. 

Intanto le autorità polacche hanno aperto un’inchiesta per stabilire le eventuali responsabilità e colpe.

SPORT: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STF (ANDRZEJ GRYGIEL)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-30 09:16:07 | 91.208.130.85