Immobili
Veicoli

ITALIA«La zona gialla non basta più»

09.03.21 - 13:42
Il Comitato tecnico scientifico suggerisce al Governo italiano un giro di vite contro il virus
keystone-sda.ch / STF (Luca Bruno)
«La zona gialla non basta più»
Il Comitato tecnico scientifico suggerisce al Governo italiano un giro di vite contro il virus
Una decisione dell'esecutivo è attesa per le prossime ore. E le misure potrebbero entrare in vigore dal prossimo weekend.

ROMA - Una nuova chiusura si fa più concreta. Il Comitato tecnico scientifico ha dato la propria luce verde a una nuova stretta contro il coronavirus in Italia.

Nelle sue indicazioni al Governo, scaturite dall'incontro di questa mattina, il Cts ha suggerito un inasprimento delle misure restrittive attualmente in vigore sul territorio nazionale italiano. Con lo sguardo sempre fisso sulla soglia dei 50 casi ogni 100mila abitanti, le indicazioni toccano sia le zone gialle che quelle rosse.

La zona gialla «non basta più» a mantenere il controllo sull'evoluzione della curva e verrà rinforzata con misure mirate a ridurre il numero di contatti fra le persone.

Per le zone rosse invece si va verso una blindatura massima, così da limitare gli spostamenti verso le aree di maggior contagio. Inoltre, la zona rossa dovrebbe scattare già a partire da un'incidenza pari a 250 casi ogni 100mila abitanti. Una sorta di "modello Codogno". Trovano inoltre conferma anche le anticipazioni sui fine settimana che seguiranno il modello natalizio, giudicato un successo dagli esperti, con la chiusura di tutte le attività non essenziali.

La palla è ora nelle mani dell'esecutivo italiano, che - stando a quanto riportato dalla stampa della Penisola - dovrebbe prendere una decisione nelle prossime ore. E le misure, di conseguenza, potrebbero scattare già a partire dal prossimo weekend.

COMMENTI
 
Tenero72 1 anno fa su tio
Va bene color arancio chiaro tendente a papaya?
NOTIZIE PIÙ LETTE