Deposit
STATI UNITI
12.10.2020 - 14:320

Almeno per il mercato dei computer il 2020 è stato un anno da incorniciare

A fare davvero il botto sono stati i portatili, andati letteralmente a ruba a causa dello smart working

NEW YORK - L'epidemia di coronavirus continua a dare forza al mercato dei personal computer. Dopo un secondo trimestre positivo, nel terzo trimestre le consegne mondiali hanno messo a segno l'incremento più alto degli ultimi dieci anni.

Stando ai ricercatori della società di analisi di mercato americana Canalys, da luglio a settembre le consegne di pc sono infatti aumentate del 13% su base annua, raggiungendo i 79 milioni di unità.

A trainare sono i portatili, che nel trimestre hanno fatto registrare 64 milioni di unità consegnate. La cifra è vicina al record di 65 milioni che risale al quarto trimestre 2011.

«La domanda di notebook continua a crescere a causa della seconda ondata di Covid-19 in molti paesi, con le società che continuano a investire nella transizione verso il televoro», spiegano gli analisti.

Tra le aziende, Lenovo è tornata in testa alla classifica con 19,2 milioni di computer consegnati (+11%). Seguono Hp con 18,6 milioni (+12%) e Dell con poco meno di 12 milioni (-0,5%). Fuori dal podio Apple con 6,3 milioni di Mac consegnati (+13%) e Acer on 5,6 milioni di unità (+15%).

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-21 21:31:28 | 91.208.130.89