ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
MONDO
6 ore
Il pianeta ha 3'228 miliardari, ma in quali paesi si trovano?
Ci sono 414 nuovi paperoni rispetto all'anno scorso, la maggior parte dei quali in Cina e Stati Uniti
ITALIA
6 ore
Contagiati sul posto di lavoro: più del 70% sono donne
Quella delle infermiere è la categoria più colpita dal coronavirus, l'età media è di 46 anni
REGNO UNITO
8 ore
«Non accadrà quello che è avvenuto con la variante inglese»
Le autorità sono alla ricerca di un caso "disperso" di variante brasiliana. L'esperto esclude una larga diffusione
STATI UNITI
10 ore
In 27 nel Suv, poi l'incidente: almeno 15 morti
È tragico il bilancio dopo lo scontro con un autoarticolato nel sud della California
MONDO
10 ore
«È un inizio d'anno davvero difficile»
L'associazione delle compagnie aeree IATA ha confermato le difficoltà, dovute in particolar modo alle varianti
ROMANIA
10 ore
Migliaia di euro promettendo un futuro: sette arresti
Europol e autorità rumene hanno smantellato un gruppo di trafficanti di migranti
L'AUDIO
ITALIA
11 ore
Violenza domestica: donna si salva fingendo di ordinare una pizza
In realtà, il numero chiamato era quello della polizia, che ha subito capito che qualcosa non andava
POLONIA
11 ore
Assolte le attiviste LGBT che hanno messo un'aureola arcobaleno alla Madonna
Non volevano «offendere» i sentimenti religiosi, ma «difendere» gay e lesbiche discriminati. Erano accusate di blasfemia
STATI UNITI
12 ore
Apple fiduciosa, riapre tutti i suoi negozi
I 270 store americani della Mela non erano aperti contemporaneamente dall'inizio della pandemia
ITALIA / VENEZUELA
12.01.2013 - 21:250
Aggiornamento : 22.11.2014 - 18:15

Missoni: recuperare l'aereo, missione impossibile?

Le autorità venezuelane e quelle italiane si stanno accordando per un proseguimento delle ricerche oltre i previsti otto giorni

CARACAS - Passo avanti nella vicenda dell'aereo scomparso in Venezuela a Los Roques con Vittorio Missoni e altri tre italiani a bordo. Secondo l'ambasciata italiana a Caracas "da una traccia di un radar militare venezuelano si riesce a identificare il punto" in cui "avrebbe improvvisamente perso quota" l'aereo. Altre fonti vicine alle ricerche rilevano che a essere stato individuato è l'ultimo punto della traiettoria del velivolo: un dato significativo, anche se non si tratta necessariamente del luogo in cui l'Islander ha probabilmente perso quota.

Quella dove si stanno impegnando in queste ore le ricerche rimane comunque una zona dove "i fondali arrivano fino a 2 mila metri di profondità, troppi per le strumentazioni momentaneamente disponibili".

Individuare, ed eventualmente recuperare, l'aereo è "certamente difficile" ma non "una missione impossibile", ha spiegato l'esperto Marco Taviani, ricercatore dell'ISMAR-CNR, che ricorda come sia possibile utilizzare un robot-sottomarino guidato da una nave oceanografica o di ricerca. "Le autorità venezuelane e quelle italiane si stanno accordando per un proseguimento delle ricerche oltre i previsti otto giorni, concentrando le risorse in un'area definita e utilizzando i mezzi che siano maggiormente utili", ha ricordato l'ambasciata italiana a Caracas.

L'annuncio della traccia radar arriva quindi una settimana dopo il momento in cui - verso le 11,30 del 4 gennaio - il bimotore con i quattro italiani (Missoni, la moglie Maurizia Castiglioni e i coniugi bresciani Foresti), oltre ai due piloti venezuelani (German Merchan e José Ferrer), è scomparso pochi minuti dopo il decollo dalla Gran Roque, la principale delle isole dell'arcipelago.

La notizia giunge sulla scia delle ricerche portate avanti senza sosta da parte delle autorità venezuelane. Nei giorni scorsi è giunto d'altro lato a Caracas un team di esperti italiani per prendere parte in modo congiunto ai tecnici locali nelle ricerche. Gli esperti si sono in questi giorni impegnati in diverse aree, nelle acque a sud-ovest e a nord-ovest, compresa l'area di Curazao e Bonaire (Antille olandesi). Uno dei 'quadrantì a quanto pare più rilevante è un triangolo di mare compreso tra 10 e 13 miglia dalla piccola pista di decollo di Gran Roque. La zona che è stata setacciata finora è comunque vastissima.

Nelle ultime ore, la stampa locale ha d'altra parte confermato che la società 'Transaereo 5074 c.a.', proprietaria del bimotore, non aveva l'autorizzazione dell'aeronautica di Caracas. "Avevano iniziato l'iter per avere la licenza, che era però ancora aperta", hanno precisato fonti della capitale.

In queste ore si è d'altra parte saputo di un altro altro incidente nei cieli venezuelani. Un Cessna ha dovuto atterrare su una spiaggia in un villaggio mentre era in volo diretto verso Caracas. L'aereo era decollato poco prima dall'isola di Margarita, un'altra nota località di turismo dei Caraibi, non lontana da Los Roques. Ha avuto, precisa la stampa, un guasto a uno dei due motori.

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-03 05:36:55 | 91.208.130.86