Cerca e trova immobili

STATI UNITIMike Pence si ritira dalla corsa alla Casa Bianca

28.10.23 - 21:34
Il repubblicano ha sospeso la campagna elettorale per il 2024.
Keystone/EPA
Fonte Ats
Mike Pence si ritira dalla corsa alla Casa Bianca
Il repubblicano ha sospeso la campagna elettorale per il 2024.

WASHINGTON - Mike Pence fa un passo indietro. L'ex vicepresidente si ritira dalla corsa alla Casa Bianca per il 2024. L'annuncio arriva a sorpresa dal palco di una conferenza repubblicana a Las Vegas.

«Sapevo che sarebbe stata una battaglia in salita, ma non ho rimpianti. Viaggiando per il Paese negli ultimi sei mesi mi è apparso chiaro che questo non è il mio momento», ha detto Pence rivolgendo comunque un ultimo appello al suo partito affinché torni ai principi conservatori e resista «alle sirene del populismo».

Con l'uscita di Pence si riduce il numero degli aspiranti repubblicani alla presidenza, in una corsa al 2024 che vede il suo ex capo Donald Trump dominare incontrastato. La candidatura del vicepresidente non è mai decollata e da tempo Pence ha incontrato non poche difficoltà a raccogliere fondi. Il ritiro gli consente di evitare l'imbarazzo di non qualificarsi per il terzo dibattito dei candidati repubblicani in calendario l'8 novembre a Miami.

Questo È un duro colpo per un politico di vecchia data come lui. Pence, lo ricordiamo, è per anni è stato un fedelissimo di Trump per poi girargli le spalle alla fine della presidenza rifiutando di capovolgere il risultato delle elezioni del 2020. Una presa di posizione, questa, con la quale Pence ha evitato una crisi costituzionale, ma che ha causato l'ira di Trump e dei suoi sostenitori, secondo i quali non è altro che un traditore.

L'ex vicepresidente sperava però con la sua campagna di far breccia nel cuore dei veri conservatori, ma così non è stato: i sondaggi lo hanno sempre indicato nelle ultime posizioni, dietro al governatore della Florida Ron DeSantis, all'ex governatrice del Sud Carolina Nikki Haley e anche all'ex governatore del New Jersey Chris Christie.

Annunciando la sua uscita di scena, Pence non ha dichiarato chi appoggerà alla Casa Bianca, lasciando tutti gli aspiranti sperare nel suo sostegno e soprattutto nei suoi voti.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

sergejville 7 mesi fa su tio
Meno Repubblicani ci sono, meglio è. Evviva il Partito Democratico.

Jacko67 7 mesi fa su tio
Non c’è differenza fra i due che arriveranno alla fine. Negli anni 80 chi era repubblicano era quello che armava di più la nazione. Dai tempi di Obama è sempre il democratico ad essere più guerrafondaio. Il succo della storia è che è una scelta forzata, non arriva mai un candidato che dice trasformiamo l’industria bellica in qualcosa di utile per la popolazione, perché chi organizza il gioco è chi detiene il potere di certe scelte, comprese le azioni delle fabbriche di armi.

Aaahhh 7 mesi fa su tio
Ciao ciao

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Bravo ben fatto! Trump ringrazia e pure io perché le mie cheerleaders non stanno preparando lo stacchetto anche per lui haha. Strada ulteriormente spianata per il mitico e superlativo nonché vincente the Donald!

fil C73 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
ma cosa ti viene in tasca di chi vince? Io non ci faccio un franco, quindi uno uguale all'altro

Tirasass 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Le rifaccio la domanda sig Bernasconi. Che cosa vorrebbe che cambiasse con il ritorno di Trump? I suoi commenti acritici mi preoccupano perché è inconcepibile al giorno d'oggi essere acritici con i politici di tutti gli schieramenti. Non è che se Biden vale poco automaticamente Trump vale tanto....

cle72 7 mesi fa su tio
Risposta a fil C73
Se dovesse tornare Trump l'ennesima prova che gli americani, sono dei 🤡

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a cle72
La prova che sono dei giullari l’hanno già data votando Biden..
NOTIZIE PIÙ LETTE