Cerca e trova immobili

FRANCIAProteste e scontri con la polizia nel quartiere curdo

23.12.22 - 17:35
Gli incidenti si sono verificati a un centinaio di metri da rue d'Enghien, teatro della sparatoria di questa mattina
Foto Keystone
Fonte ATS
Proteste e scontri con la polizia nel quartiere curdo
Gli incidenti si sono verificati a un centinaio di metri da rue d'Enghien, teatro della sparatoria di questa mattina

PARIGI - Scontri e lancio di oggetti contro la polizia nel quartiere curdo di Parigi, a un centinaio di metri dalla rue d'Enghien, la zona dalla sparatoria di questa mattina che ha portato alla morte di almeno tre persone.

Nella zona i membri della comunità curda si sono riuniti per gridare la loro rabbia.

Una parte della manifestazione spontanea è degenerata in scontri con la polizia che sta lanciando lacrimogeni.

Il padre del killer: «È un pazzo»
«È un pazzo, un imbecille»: lo afferma il padre dell'autore dell'attacco, intervistato in esclusiva da M6. Per lui, il figlio di 69 anni, un ex ferroviere in pensione, è «un introverso», che «non viveva come tutti quanti».

Il suo gesto è quello di un «pazzo», deplora l'anziano genitore ancora sotto shock. Uscito dal carcere parigino della Santé appena undici giorni fa, il padre e la madre lo avevano accolto in casa con loro: «Ieri sera ha giocato a Scrabble con sua madre, stavano bene. Era contenta e lui anche. Ci dicevamo: 'Tornerà sulla retta via'». «Mia moglie faceva di tutto per essere gentile», ha aggiunto. Quando ha saputo di quello che è accaduto questa mattina ha gridato: «Oh, no! Non avrà mica ricominciato!».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE