keystone-sda.ch / STR (Alberto Pezzali)
L'Unione europea non intende rinnovare il contratto con Astrazeneca per la fornitura di vaccini Covid-19.
UNIONE EUROPEA
09.05.2021 - 13:150

L'Ue non rinnova il contratto con AstraZeneca

L'accordo con l'azienda anglo-svedese prosegue fino a giugno, poi «vedremo cosa succederà»

BRUXELLES - L'Unione europea non intende rinnovare il contratto con AstraZeneca per il vaccino contro il coronavirus, una volta che l'attuale accordo sarà esaurito il prossimo mese di giugno.

A dichiararlo ai microfoni di France Inter è stato il commissario al Commercio interno europeo, Thierry Breton. «Non abbiamo rinnovato l'ordine dopo giugno», ha affermato. «Vedremo cosa succederà». L'azienda anglo-svedese e la Commissione europea sono notoriamente ai ferri corti, con le accuse per inadempienza del contratto che hanno portato Bruxelles a presentare una causa.

Sempre ai microfoni dell'emittente francese, Breton ha spiegato che «l'Europa è diventata il continente leader nel mondo in termini di produzione di vaccini in meno di 10 mesi». A suo dire i problemi di approvvigionamento sperimentati negli scorsi mesi «sono alle spalle». «Produrremo tre miliardi di dosi di vaccino all'anno» ha aggiunto, commentando l'acquisto Ue di 1,8 miliardi di dosi da Pfizer-BioNTech. «L'obiettivo è di aver vaccinato il 70% della popolazione» del continente «alla metà di giugno».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-21 15:44:58 | 91.208.130.86